fdi serravalle. DOPO LA CACCIATA DELLA BARDELLI STA PER VENIR GIÙ TUTTA LA PIETRAIA?

 

I temi che si discutono e che sono materia di scontro fra gli iscritti, il gruppo consiliare (incerto come un dente che tentenna) e la portavoce scomunicata, sarebbero tre…

 


 

Elena Bardelli (Fdi?). La scomunicherà anche Bergoglio in quanto sovranista e perciò sgradita alla Chiesa?

 

LA SITUAZIONE instabile di FdI di Serravalle rischia di traballare ancora di più dopo la decisione del senatore La Pietra di far fuori Elena Bardelli, che aveva dato una grossa mano per mettere insieme un discreto gruppetto di iscritti meloniani.

Le ultime notizie riguardano, però, anche aspetti non secondari della gestione del partito a livello provinciale, dato che si sente parlare di incarichi traballanti per Montecatini e Ponte Buggianese, realtà in cui sembra che il senatore intenda sostituire i portavoce con fida gente dei suoi.

Su Serravalle, i temi che si discutono e che sono materia di scontro fra gli iscritti, il gruppo consiliare (incerto come un dente che tentenna) e la portavoce scomunicata, sono tre:

– il funzionamento del comitato di controllo della discarica del Cassero
– l’istituzione della fidura del garante della disabilità
– la notizia (che gira all’interno del partito) secondo cui Stefano Agostini avrebbe manifestato un certa stanchezza e intenderebbe dimettersi per… raggiunto stufamento.

Intorno ad Agostini ruota anche il comitato di controllo del Cassero: riunito due volte l’anno scorso dall’architetto, che ne è presidente; e mai – sembra – nel 2020. Qualcuno si chiede se non fosse stato possibile almeno in forma di videoconferenza a causa del Covid. E si domanda perché non è mai stato fatto.

Più delicata la questione dell’istituzione del garante della disabilità. La Bardelli era stata contattata da familiari di disabili e aveva raccomandato – attraverso la sorella del senatore – di portare in consiglio la questione.

Stefano Agostini

Peccato che la richiesta da presentare al protocollo non sia mai stata messa agli atti nonostante le assicurazioni che tutto era stato fatto a regola d’arte.

Otto mesi, dunque, di assoluta negligenza? Per questo la portavoce cacciata dal senatore ha ugualmente chiesto al sindaco di dare corso all’obbligo dell’istituzione della figura che dovrà occuparsi dei problemi dei disabili serravallini.

Sullo stufamento di Stefano Agostini e sulla sua voglia di uscire da FdI nessuna certezza e nessuna conferma: solo un soffio in un orecchio.

Staremo a sentire, più che vedere. Intanto La Pietra è lì che medita sul da farsi. Immobile e contemplativo. Sembra…

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]
Delitto di sàtila

Dice il Saggio Onan: «Chi sta bene, non si muove. Ma se viene il terremoto rischia di prendersi una travata in capo…».


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email