fdi-serravalle. «NON SIAMO TENUTI A RENDERE CONTO DELLE NOSTRE SCELTE ALL’OPPOSIZIONE»

«Ci teniamo a precisare che sostenere una giunta non significa esimerci da critiche e osservazioni, sempre con spirito costruttivo e intento migliorativo». Una nota per la consigliera Patrizia La Pietra
Il Sen. FdI Patrizio La Pietra, la sorella del senatore, Patrizia La Pietra e Elena Bardelli

 

SERRAVALLE. Per evitare ulteriori storture o fantasiose supposizioni e tesi circa la costituzione del gruppo consiliare “Fratelli d’Italia”, dopo le pubbliche osservazioni del capogruppo di “Centrosinistra per Serravalle”, desideriamo intervenire per fare chiarezza.

È sempre stato manifesto a tutti fin dall’inizio che la lista “Uniti per Serravalle”, affermatasi con le ultime elezioni comunali, era appoggiata dai partiti di centrodestra, che evidentemente hanno dato un contributo importante per la vittoria di Lunardi.

All’interno della lista stessa erano presenti candidati tesserati al nostro partito o simpatizzanti, i quali, eletti consiglieri comunali, hanno  lecitamente ritenuto opportuno assumere una propria configurazione politica all’interno della maggioranza.

L’intento, come è già stato detto, è quello di essere maggiormente propositivi e collaborativi con la giunta comunale al fine di contribuire con una nostra identità politica alla attuazione del programma amministrativo di mandato.

La costituzione del gruppo consiliare ci permette di mantenere l’appoggio al sindaco e alla giunta e nel contempo di essere molto più trasparenti nei confronti del nostro elettorato.

Ci teniamo a precisare che sostenere una giunta non significa esimerci da critiche e osservazioni, sempre con spirito costruttivo e intento migliorativo.

Circa i tempi e l’opportunità della formazione del gruppo non prendiamo certo lezioni dall’opposizione né riteniamo di dover rendere conto ai loro esponenti, per cui l’attacco gratuitamente ricevuto è rispedito alla mittente.

Elena Bardelli
Portavoce comunale FdI-Serravalle Pistoiese
[redazione@linealibera.info]


 

NON C’ENTRA A NULLA, MA. . .

 

VORREMMO che la consigliera Patrizia La Pietra, che ci dicono che si è molto arrabbiata perché abbiamo scritto che fino ad ora non era stata operativa, avesse la cortesia di scriverci e spedirci un elenco dei suoi interventi relativi ad attività poste in essere in linea con la delega speciale «al territorio e al suo sviluppo», ricevuta da Piero Lunardi all’indomani del suo insediamento come sindaco.

Con ciò è certo che, ove niente ci venga spedito e dichiarato, ci sentiremo più che legittimamente autorizzati a sostenere e ripetere che Patrizia La Pietra dall’inizio del suo mandato non ha praticamente fatto niente di concreto.

Può scrivere alla seguente casella mail: direttore@linealibera.info. Ha la piena facoltà, in quando investita di funzione pubblica, di arrabbiarsi con il direttore e di dirglielo per iscritto (sempreché voglia e, soprattutto, sappia scrivere, visto che oggi quasi tutti i politici predicano da mattina a sera sui «troyal network» come Facebook, ma rarissimamente scrivono una lettera che non sia più lunga di un invito a una conferenza stampa destinata alla propria autoincensazione).


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email