FEDERICA FRATONI E GLI ‘UNTOUCHABLES’: POSSA USCIRE AL PIÙ PRESTO DAL TRITACARNE

Federica Fratoni, Presidente della Provincia
Federica Fratoni, Presidente della Provincia

PISTOIA. Dunque Federica Fratoni, Presidente della Provincia, è stata “raggiunta da un avviso di garanzia” per un filone dell’indagine Untouchables. Quando le persone erano più serie e i magistrati pure, l’avviso di garanzia si chiamava incriminazione ed i filoni si compravano dal fornaio.
I tempi cambiano, le formule verbali garantiste si adeguano in chiave retorico-populistica e i magistrati pure.
Auguriamo a Federica Fratoni, a livello umano, di uscire al più presto da questa cloaca maxima che non depura ma inquina: emblema di un progresso alla rovescia.

Ci mettiamo nel suo stato d’animo: stia tranquilla, però, è in mano a una magistratura rapida, veloce ed efficiente. Dimenticavo: è in mano a una magistratura competente e incorruttibile.

Può, dunque, stare tranquilla. Sa benissimo, la Presidente Fratoni, che i magistrati operano ope legis e, insindacabilmente, secondo scienza e coscienza, perché rappresentano l’aspetto più nobile dell’attuale vivere civile e applicano, senza reticenza e favoritismi, la legge.

Quelli più nobili e sensibili, quando si accorgono di essere ostacolati dai “poteri forti” , si candidano in politica “per cambiare le cose”, tanto è vero che i Tribunali di questa Repubblica sono diventati, ormai, l’anticamera del Parlamento.

In Pistoia, poi, questo principio di applicazione della giustizia è palesemente esercitato al di là ed al di sopra delle parti, fazioni e lobbies. Pistoia è un’isola felice se solo leggiamo i giornali o ascoltiamo la televisione. Una volta tanto, Pistoiesi guelfi e ghibellini (bianchi o neri) non si lamentino;  e se mai dovessero farlo, pensiamo che tutto, in questo territorio, viaggia come i lampioni del Bertinelli Sindaco: uno acceso e uno no. Vedo, non vedo – e se non vedo come e cosa devo fare?
Ho fiducia nella giustizia; sono fiducioso della magistratura; la legge deve fare il suo corso; sono a disposizione della legge.
C’è chi la pensa diversamente: quando nel mondo la canaglia impera, il posto dei perbene è la galera.

[Questo intervento è pubblicato come espressione di libera critica ex art. 21 Cost.]

SU FACEBOOK:

 https://www.facebook.com/lineefuture

SU TWITTER:

 https://twitter.com/LineeFuture

PER COMMENTARE:

 http://linealibera.info/come-registrarsi-su-linee-future/

OPPURE SCARICA:

 Registrarsi su «Linee Future»

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “FEDERICA FRATONI E GLI ‘UNTOUCHABLES’: POSSA USCIRE AL PIÙ PRESTO DAL TRITACARNE

  1. L’unica cosa che la politica e chi la rappresenta non avrà da me è la solidarietà, merce preziosa che riservo per i cittadini onesti..
    Ma guarda che strano…. hanno indagato la Fratoni….. forse a qualcuno è venuto in mente che ,come altri al momento ancora non interessati, “non poteva non sapere”…
    Se “sapeva”, è bene che se ne prenda le conseguenze più severe.
    Se invece “non sapeva” si attiva la formula “non poteva non sapere” in qualità di Presidente, figura che dovrebbe dare sicurezza ai cittadini di un serrato controllo su ciò che è l’amministrazione pubblica e che invece si è dimostrato fallace…per qualche motivo.. Tra parentesi se fosse riconosciuto il mancato controllo (a parte l’eventuale coinvolgimento diretto) vorrebbe dire che “qualcuno” ha ricevuto un lautissimo stipendio senza dare niente in cambio, alla stregua di un parassita… ma il PD negli ultimi anni ci ha già donato molte situazioni di parassitismo politico e questo caso potrebbe finire nel calderone dei tanti… Comunque è giusto attendere che la “giustizia” faccia il suo corso.
    Vedremo la Magistratura come procederà e con quale velocità soprattutto..
    Vedremo anche se la Magistratura si accorgerà che alcuni degli avvocati di “Untochables” sono in conflitto d’interesse rappresentando di fatto corrotto e corruttore usando le scatole cinesi degli appoggi ad altri studi legali fuori provincia o viceversa, notizia per altro uscita ai tempi anche sui quotidiani ma nessuno ha detto o fatto niente…
    Vedremo quindi, e speriamo in tempi brevi perché siamo tutti stanchi di vedere una realtà artefatta.

Lascia un commento