FERMIAMO LA DITTATURA!

Fermiamo la dittatura!
Fermiamo la dittatura!

PISTOIA. Nell’Appello #fermiamoladittatura, che trovate a questo link si chiede ai magistrati italiani di aprire indagini su tutti i politici per il reato di Usurpazione di potere politico (art. 287 c.p.), che comporta pene fino ai quindici anni, poiché da oltre un anno non sciolgono le Camere, come conseguenza della sentenza costituzionale sul Porcellum.

“Tramite leggi elettorali-truffa azzerano la scelta del cittadino sui risultati a vantaggio dei partiti. Come ha precisato la Consulta, col Porcellum sono arrivati addirittura a violare il principio di sovranità popolare, l’art. 1 della Costituzione, ossia la base minima della democrazia. Quasi dieci anni senza diritto di voto, proprio quelli in cui la situazione è degenerata sotto il profilo politico, economico e sociale”, dice la referente tecnica del Gruppo Libra, che ha promosso l’appello.

Si tratta di un gruppo di comuni cittadini, uniti da un anno dall’unico obiettivo del ripristino della democrazia e dei diritti costituzionali. “Così speriamo che si decidano, non solo a sciogliere le Camere, ma a non farsi vedere mai più e lasciare la politica ai cittadini. Solo allora potremo finalmente votare con un sistema elettorale che rispetti il diritto di voto e la democrazia”.

Un Parlamento dichiarato illegale dalla Corte Costituzionale
Un Parlamento dichiarato illegale dalla Corte Costituzionale

Luca Rossi, referente per l’attivismo del Gruppo Libra, si chiede “come possiamo sperare che qualcosa cambi a favore del popolo? Abbiamo perso lo strumento più potente per farci rispettare: il diritto di voto. La salvezza dipende solo dai comuni cittadini, questa è la vera democrazia. L’iniziativa non consiste solo in una firma, ma anche e soprattutto nella diffusione attiva e nella disponibilità a mobilitarsi ed organizzare iniziative e proteste. Ognuno può fare propria questa soluzione pacifica e legale per il bene comune e promuoverla in autonomia, o contattandoci. Diffondere fra gli amici, organizzare riunioni, gazebo informativi, raccolte firme, o anche solo dare un aiuto con web, video e grafica, sono fra le attività proposte. “I poteri forti ci disperdono in tante lotte parziali e false opposizioni, ma solo uniti possiamo farcela. La nostra risorsa è che siamo la maggioranza, ed è determinante: usiamola per riprenderci la democrazia”!

Un modo molto romantico di lottare, il passaparola e la diffusione “dal basso” contro la potenza dei media e della politica. Sembra quasi di tornare al ciclostile e, in effetti, siamo tornati anche molto più indietro quanto a tutela dei diritti.

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “FERMIAMO LA DITTATURA!

Lascia un commento