FERROVIE IN DISUSO, ECCO L’ATLANTE

La prima opera completa riguardante lo stato del patrimonio ferroviario statale e in concessione con le prospettive per il suo recupero. 75 schede di approfondimento di cui una dedicata al “Trenino” della montagna
Il trenino della Fap

MONTAGNA PISTOIESE. “Una breve ferrovia ma dai forti connotati: pensata per servire all’industria del materiale bellico; tracciato tipicamente montano con lo scavalcamento dello spartiacque appenninico al Colle dell’Oppio; trazione elettrica e scartamento ridotto.”

Con questo coinciso e asciutto capoverso si apre la scheda di approfondimento dedicata alla Ferrovia Alto Appennino contenuta nell’Atlante italiano delle ferrovie in disuso, recentemente pubblicato dall’Istituto Geografico Militare.

Pagine di grande formato in cui viene ripercorsa la storia del “trenino” che per 39 anni dal 1926, anno della sua inaugurazione, al 1965, anno della chiusura, è stato cardine dei trasporti montani.

L’ATLANTE

È la prima opera completa riguardante lo stato del nostro patrimonio ferroviario statale e in concessione con le prospettive per il suo recupero.

La copertina del libro

L’atlante approfondisce le vicende di 75 linee in disuso gestite dalle Ferrovie dello Stato o da società private distribuite in tutte le regioni italiane, con una descrizione tecnica, storica, geografica e di prospettive di reimpiego, il tutto corredato dalle cartografie dell’Igm.

Un lavoro di grande utilità per una più ampia conoscenza di un patrimonio storico fatto di strade ferrate che in un passato non molto lontano hanno assicurato collegamenti tra centri urbani e rurali del paese, creando i presupposti per lo sviluppo dei territori “marginali”.

A complemento della voluminosa opera, 286 pagine, sei saggi introduttivi dedicati: alla dimensione del fenomeno, alle prospettive di recupero sotto forma di greenways o di riattivazione del servizio, ai rapporti fra ferrovie paesaggio, ai metodi di rappresentazione cartografica e all’apporto del Genio Ferroviario Militare.

Un repertorio finale elenca tutte le linee cessate dal 1871 a oggi.

[Marco Ferrari]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento