festival young station. UN FINE SETTIMANA DEDICATO AL TEATRO GIOVANE E DI QUALITÀ

La locandina

MONTEMURLO. Signore e signori ecco a voi la nona edizione del Festival di teatro “Young Station”!

Venerdì 18 maggio allo spazio culturale La Gualchiera (via del Carbonizzo 9-11 a Montemurlo) si apre il sipario del Festival teatrale, dove i protagonisti assoluti sono i giovani e le loro performance innovative e coinvolgenti.

La rassegna è curata dall’aps Guachiera con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Montemurlo.

« Il festival, con coraggio e maturità, ha saputo cambiare e crescere mantenendo inalterato il valore del teatro giovane e di qualità. Un’occasione rara e preziosa per tante compagnie emergenti di poter mettere in scena i propri lavori e dall’altra parte per il pubblico una opportunità per “gustare” un teatro intelligente e brioso, mai convenzionale. — sottolinea l’assessore alla cultura, Giuseppe Forastiero — Infine il Comune di Montemurlo non può che esprimere soddisfazione per il lavoro portato avanti in questi anni dall’aps Gualchiera, che nel tempo ha promosso vari progetti dedicati ai giovani e ai bambini, uno su tutti Il pane. Quando farlo con amore è un’arte».

La manifestazione, che animerà tutto il fine settimana montemurlese, andrà avanti fino a domenica 20 maggio e propone tre spettacoli di grande qualità. Si inizia il 18 maggio ore 21,15 con Loop. Lanciare le noccioline al suono della campanella di e con Pasquale Scalzi e Virginia Gradi, spettacolo finalista di premio Inventaria 2018, promosso da Teatrificio Esse in collaborazione con Loom Movement Factory.

Sabato 19 maggio ore 21,15 in scena c’è Ultimo Giorno. Semidramma Co(s)mico per due attori e una radiolina di Riccardo Goretti regia di Massimo Bonechi con Andrea Anastasio e Tommy Carovani e la collaborazione dell’associazione S.T.A di Prato.

Infine, domenica 20 maggio ore 17 chiude il festival Altrolà, spettacolo semifinalista di Inbox Verde 2018 con la regia e la drammaturgia di Laura Belli e la partecipazione di Laura Belli, Lorenzo Torracchi, Sara Venuti.

La rappresentazione della compagnia Ziba è particolarmente adatta per le famiglie con bambini dai 5 agli 11 anni e prima dello spettacolo ci sarà anche la possibilità di fare un pic-nic nel prato di fronte al teatro.

« Dopo il grande successo dello stage di Rita Pelusio dello scorso fine settimana che ha visto la partecipazione di una quindicina di artisti provenienti dal centro e nord Italia, ripartiamo alla grande con il festival Youn Station 9 che animerà il polo culturale della Gualchiera per tutto il fine settimana.

Da quest’anno, inoltre, il festival, che solitamente andava in scena in autunno, cambia stagione e dà spazio agli spettacoli delle compagnie residenti in collaborazione con varie associazioni del territorio» dice Pasquale Scalzi della Gualchiera.

L’ingresso agli spettacoli costa 5 euro. Per prenotazione e informazioni si può chiamare il numero 3402556348 e-mail: gualchiera@gmail.com

[masi — comune di montemurlo]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento