fiera casalguidi. IL COMITATO “NO CASSERO” RISPONDE AL SINDACO

Eugenio Patrizio Mungai
Eugenio Patrizio Mungai

SERRAVALLE. Dopo il diniego a partecipare all’evento previsto ogni anno, ecco una lettera aperta al primo cittadino.

Signor Eugenio Patrizio Mungai
Sindaco di Serravalle P.se

Vista la nota prot. 13803/2016 sono a comunicarLe l’impossibilità dell’accoglimento della richiesta in quanto le caratteristiche della manifestazione (Fiera di Casalguidi) non sono compatibili con l’iniziativa proposta. Nel contempo però voglio segnalarle che in data odierna ho autorizzato la presenza di uno spazio per il 26 agosto e per tutti i venerdì del mese di settembre in concomitanza con il mercato settimanale di Casalguidi, come da altra richiesta del Comitato da Lei rappresentato, per diffusione materiale informativo e raccolta firme. 
Il sindaco (Eugenio Patrizio Mungai).

La risposta del comitato: “Signor Eugenio Patrizio Mungai, ci scusi ma non comprendiamo quali siano le motivazioni per le quali “le caratteristiche della manifestazione (Fiera di Casalguidi) non sono compatibili con l’iniziativa proposta”. La fiera è la rappresentazione delle attività culturali/econimiche/sociali di una comunità.

Lei potrà non condividere la nostra attività di cittadini che dal basso e in totale autonomia ci siamo autorganizzati su una problematica, pensiamo anche assai grave , che nei primi giorni del mese di luglio ha coinvolto tutto il suo comune. Lei  potrà non  condividere la nostra proposta di dare soluzione alle problematiche che tale evento ha prodotto con l’attuazione dell’articolo 12 del decreto legislativo 36/2003.

Ma non può negare il ruolo sociale della nostra attività; non può negare la democraticità da noi mantenuta nel raccogliere firme dei cittadini su una petizione che sostenga la nostra richiesta.

Ogni luogo ed ogni manifestazione cittadina e popolare, che sia il mercato settimanale o la Fiera, frequentato dai cittadini è atto alla nostra attività.

Lei ha autorizzato la nostra presenza sul mercato “per il 26 agosto e per tutti i venerdì del mese di settembre” in ottemperanza alla legislazione che permette ai cittadini di svolgere attività sociale volta agli interessi di tutta la popolazione.

Le vogliamo ricordare che la sua decisione di negarci la presenza alla Fiera di Casalguidi la pone fuori dalla legislazione di cui sopra.

Le facciamo presente che Lei con tale provvedimento impedisce un’attività democratica e sociale svolta da cittadini che altro non fanno che raccogliere firme su una petizione popolare, senza recare danno alcuno alle manifestazioni (vedi il mercato settimanale) dove siamo presenti.

Inoltre le ricordiamo l’impegno assunto dal suo comune in merito al Patto stipulato con il bio-distretto del Montalbano, che la vincola al rispetto dell’ambiente al fine di tutelare la salute dei cittadini che lei rappresenta.

La invitiamo a ripensare il provvedimento da Lei preso e rientrare nella legalità, nonché rispettare l’impegno democratico, di cui va fiero, concedendoci l’autorizzazione per l’attività richiesta”.

[comitato no cassero]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento