“FIORI DI MARZO”: DOMANI, DOMENICA 2, IL PRIMO APPUNTAMENTO

Fiori di marzo
Fiori di marzo

PISTOIA. Domani, domenica 2 marzo prenderà il via il primo appuntamento del programma “Fiori di marzo” che si snoderà per tutto il prossimo mese. L’appuntamento è previsto alle 16.30 nei locali della Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli in via di Felceti a Arcigliano con “Dolcezze e mimose… Aspettando la Festa della Donna”, lettura di storie, fiabe e filastrocche sul tema dei diritti delle donne e sugli stereotipi. Al termine sarà offerta una merenda. In programma anche il laboratorio d’arte “Le mille sfumature del rosa, spruzzate… di mimose!” riservato ai bambini da 5 a 11 anni. Gli interessati devono prenotarsi al 366.7057587 oppure scrivendo all’indirizzo email orecchioacerbopistoia@gmail.com. Gli adulti potranno partecipare alla visita guidata “Ritratti al femminile per Jorio Vivarelli” a cura di Orecchio Acerbo associazione culturale in collaborazione con la Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli.

 

“FIORI DI MARZO”: MARTEDÌ 4 ALTRI TRE APPUNTAMENTI

 

Alle 12 presentazione in Provincia di un’iniziativa sulla toponomastica di genere. Alle 16.30 nella Forteguerriana “Antiche donne parlano di sé”. Alle 18 “Parole in testa” nel salone di bellezza Fashion Zone

PISTOIA. Continuano gli appuntamenti del programma di “Fiori di marzo”. Ecco le iniziative previste per martedì 4 marzo.

Alle 12 nella sala Nardi della Provincia, piazza San Leone 1, la Commissione provinciale pari opportunità e la Consulta provinciale degli studenti organizzano “Nome singolare femminile. Pistoia ieri e oggi: una sala nel ricordo, un ricordo nella sala”, con la presentazione di un’iniziativa sulla toponomastica di genere.

Alle 16.30 nella biblioteca Forteguerriana si svolgerà “Antiche donne parlano di sé. Selvaggia Vergiolesi, Isabella Andreini, Corilla Olimpica”, testi di Elena Vannucchi, in collaborazione con Storici Associati Pistoia.

Alle 18. Infine è prevista l’iniziativa Parole in testa, una performance delle “persone libro” dell’Associazione Donne di carta. La performance si svolgerà alle 18 in uno degli spazi della “biblioteca fuori dalla biblioteca”, ovvero presso il salone di bellezza “Fashion Zone” di via Sestini 22, dove da giugno 2013 è attivo durante l’orario di apertura un punto prestito di libri e dvd della San Giorgio gestito dalle titolari del salone con la collaborazione dell’associazione Amici della Biblioteca San Giorgio e il personale della biblioteca. Sarà offerto un aperitivo.

Le Persone Libro sono lettori e lettrici che imparano a memoria brani di opere che amano e vanno in giro ovunque a “dirli” per trasmettere e condividere, con gli altri le emozioni che hanno provato. L’Associazione Donne di Carta è la portavoce, in Italia, del “Proyecto Fahrenheit 451”, fondato a Madrid da Antonio Rodriguez Menendez, con l’obiettivo di promuovere la lettura e recuperare i valori dell’oralità e della memoria, come strumenti di condivisione e di relazione sociale.

[puggelli – uff. stampa comune pt]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento