firenze. «CLIMA, DUBBI E SPERANZE DOPO PARIGI»

Giornata sul clima

FIRENZE.  Greenaccord, Regione Toscana, Ordine Nazionale Giornalisti (patrocinio ministeri Ambiente e Sviluppo Economico) organizzano una giornata di studio a Firenze (#climatoscana) a pochi giorni dalla ratifica, avvenuta alle Nazioni Unite, dell’Accordo raggiunto a Parigi fra i governi del mondo sui cambiamenti climatici.

L’incontro si tiene in Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Regione Toscana, in piazza Duomo 10.

Per i giornalisti, la giornata, gratuita, ha caratteristica di evento formativo (7 crediti: per essere ammessi iscriversi tramite Sigef). L’iniziativa è comunque aperta a chi, non giornalista, si ritenga interessato.

Saluti dai presidenti di Regione Toscana Enrico Rossi (ore 9:30) e Alfonso Cauteruccio (Greenaccord). La sessione mattutina, presieduta da Grazia Francescato, si svolge con Giampiero Maracchi (“Accordo di Parigi: punti di forza, punti di debolezza”) e con due direttori generali di altrettanti Ministeri italiani: Franco Terlizzese (Mise) su “Struttura produttiva italiana e decarbonizzazione dell’economia”; Maurizio Pernice (Ambiente) su “Strategie italiane per allinearsi con gli impegni di Parigi”.

La mattina si chiude con il responsabile Ambiente di Coldiretti, Stefano Masini, e con il docente alla Federico II di Napoli, Fabian Capitanio, sul ruolo dell’agricoltura e del sistema assicurativo “davanti al clima che cambia”.

Nel pomeriggio (alle 14:30 con il coordinamento di Marco Hagge, sede Rai Toscana) l’assessora toscana all’Ambiente Federica Fratoni parlerà sulle “politiche regionali dopo Parigi”.

Seguiranno Giuseppe Ricci, Francesco Sperandini, Claudio Ferrari: come alti responsabili di Eni, Gse, Federesco porteranno la voce delle rispettive società su decarbonizzazione, energie rinnovabili, efficienza e risparmio energetico.Giornata di studio sul clima

La giornata si chiuderà con una tavola rotonda (dalle 16:30 fino alle 18: “Luci e ombre da Parigi”) fra responsabili nazionali di Greenpeace, Legambiente, Wwf, Cgil Ambiente, Italian Climate Network, ASud onlus. Presiede Andrea Masullo, direttore scientifico di Greenaccord.

“Una occasione qualificata – sottolinea il presidente di Greenaccord, Alfonso Cauteruccio – per riunire a Firenze rappresentanti autorevoli di scienza, economia, finanza, politica, ambientalismo attorno a un tema su cui il mondo dell’informazione e della cittadinanza attiva devono mantenere accesi, in modo continuo, i loro riflettori per controllare che accordi così tanto sbandierati a Parigi lo scorso dicembre non perdano via via consistenza e le loro luci, anche grazie al controllo dal basso, facciano sempre più spazio contro le non poche ombre”.

N.B. Per i non giornalisti che vogliano seguire la giornata, visto il numero ristretto di posti disponibili, è consigliabile iscriversi tramite (entro venerdì 20 maggio) email a segreteria@greenaccord.org indicando cognome, nome, recapito, eventuale gruppo o associazione.

[banchini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento