“FIRST LEGO LEAGUE”, STUDENTI PISTOIESI ALLE FINALI MONDIALI

Anche il Presidente della Regione Toscana si complimenta con i giovani. Parte la raccolta fondi: servono almeno 25 mila euro
La "squadra" pistoiese
La squadra pistoiese

PISTOIA. La squadra dell’Itts Fedi-Fermi di Pistoia dopo avere superato le selezioni interregionali del centro Italia si è aggiudicata nelle scorse settimane il primo posto assoluto alle finali nazionali della First® Lego® League guadagnando il diritto a partecipare alle finali mondiali che si terranno a Sant Louis nel Mossouri (Usa) dal 22 al 25 aprile prossimo.

Alla squadra Ziv-Ombi composta da Madaleine Barbagallo Stead, Niccolò Canton, Samuele Cerri, Fabio Coppini, Andrea Fantacci, Fabio Ferraro, Luca Fumagalli, Alessandro Mencarelli, Jacopo Niccolai e Mattia Vettori, guidata dalla professoressa Federica Bettin (insegnante di tecnologie informatiche ed esperta di robotica educativa) è giunta nei giorni scorsi anche una lettera di felicitazioni da parte del presidente della Regione Enrico Rossi che così si è rivolto al dirigente scolastico, all’insegnante e agli stessi studenti:

Carissimi ragazzi,
scrivo per fare a tutti voi i miei più sentiti complimenti per l’importante risultato raggiunto, grazie all’impegno di tutti voi, nella competizione First® Lego® League. Mi riempie di soddisfazione sapere che una classe toscana è riuscita a primeggiare, tra le tanti correnti e dopo una lunga selezione, in una gara dall’alto valore scientifico e tecnologico. Risultati del genere sono la prova tangibile che le nuove tecnologie possono essere sfruttate in modo intelligente anche nel campo della didattica, incentivando la creatività degli studenti e la loro attiva partecipazione alle lezioni.

Sono rimasto molto colpito anche dalla scelta fatta dai ragazzi di dedicare il loro progetto allo studio della storia romana, così da rendere attraente e interattivo lo studio di una materia così importante per conoscere le nostre origini.

Non posso quindi che farvi, a nome mio e di tutta l’amministrazione regionale, i miei più cari auguri in vista della competizione mondiale, dove avrete la preziosa occasione di confrontarvi con studenti di altri paesi e culture e dove sono certo saprete illustrate nel migliore dei modi il valore del vostro progetto.

Con i miei più cari saluti,

Enrico Rossi

Avviata la raccolta fondi
Avviata la raccolta fondi

Una bella carica per gli insegnanti e la scuola stessa anche se sembra sia ancora in gioco la partecipazione ai Mondiali.

“Il viaggio e il soggiorno negli Usa – si legge in un comunicato della scuola stessa – hanno un costo difficilmente sostenibile sia per la scuola che per le famiglie dei ragazzi coinvolti: risulta quindi indispensabile un concreto aiuto economico da parte di tutti coloro che possono contribuire per consentire a questi straordinari ragazzi di cogliere una bellissima opportunità”.

Per finanziare il viaggio sul sito http://www.ibombi.it/ è partita la campagna di crowdunfing per la raccolta fondi.

“Non abbiamo troppo tempo, il 19 aprile dovremmo partire se tutto va bene come speriamo”. Le finali della competizione non sono infatti gratuite e non sono previste delle sovvenzioni per inviare la squadra negli Usa. “ I nostri prof. hanno stimato che tra viaggio, quota di partecipazione, albergo, cibo, ecc.. saranno necessari circa € 2.500 a testa… ed essendo noi 10 ragazzi… abbiamo assolutamente bisogno di fondi e di sostenitori”.

A questo link http://www.ibombi.it/supportaci/ è possibile trovare tutte le informazioni e le modalità per poter contribuire alla raccolta che al momento risulta attestarsi attorno al 30 per cento dei fondi necessari.

È possibile sostenere la squadra degli studenti pistoiesi contribuendo con una donazione alla scuola I.T.T.S. “S. Fedi-E. Fermi”: Iban IT37K0626013827000000003C01 – Intestato a “I.T.I.S. Silvano Fedi” .

”Come tutte le classi – spiegano gli studenti inventori – abbiamo avuto vari problemi all’inizio: venivamo da scuole diverse, ognuno con il suo carattere e la paura di non essere accettato. Durante il primo anno siamo stati più colleghi che compagni, si erano creati vari gruppetti più o meno affiatati, ma mancava quell’unità che abbiamo raggiunto ora. Sembra strano come una competizione scientifica possa influenzare le vite di semplici ragazzi, per la prima volta ci siamo trovati a dover non correre da soli, ma a collaborare per un unico obiettivo, e in questo la scuola ci ha sostenuto.

“Abbiamo capito che qualsiasi idea poteva essere fondamentale, che ogni singolo contributo poteva fare la differenza. I risultati raggiunti sono stati al di sopra di ogni nostra aspettativa, e siamo ancora più intenzionati a dare il meglio di noi, ma per riuscirci abbiamo bisogno di aiuto. Siamo stati in grado di creare un robot efficiente in campo ed un progetto scientifico che è stato candidato a rappresentare l’Italia ai prestigiosi Global Innovation Awards, ma il viaggio ed il soggiorno in America, luogo dove si terrà la finale mondiale, sono estremamente cari, e questo mette in forse la nostra partecipazione e rischia di rovinare tutto quello per cui ci siamo impegnati in questi mesi”.

Pronti a rappresentare l’Italia negli Usa
Pronti a rappresentare l’Italia negli Usa

“L’idea di partecipare ai mondiali in America ci entusiasma, ma ci spaventa anche un po’, lo ammettiamo. Non gareggiamo più solo per la nostra scuola, ma a nome dell’Italia, e vogliamo dare il massimo, ma per farlo abbiamo bisogno del contributo di tutti. Se non raggiungiamo la quota stabilita per il viaggio niente di tutto quello per cui abbiamo lavorato potrà essere messo in pratica”.

“Di base – ci ha scritto Jacopo Cappelli segnalando l’iniziativa – si tratta di applicare la realtà virtuale ai libri ed allo studio cosi da rendere più dinamica la didattica, ad esempio inquadrando col cellulare un libro di storia appare il modello 3D del Colosseo spiegando il perché ed il percome”.

Sponsor del progetto sono la Camera di Commercio di Pistoia, la Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia, Vannucci Piante, Fabo, Per Dormire, Codi Calcolatori, Extro Illuminazione, Avitva Assicurazioni, Arte Toscana Sinergia, Informatic Lab, Frael Computer.

Vedi: https://www.facebook.com/ibombi?fref=ts

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento