FONDAZIONE CARIPT, APPROVATO IL BILANCIO 2017

La copertina del bilancio

PISTOIA. Il Consiglio Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia nella seduta del 10 aprile ha approvato all’unanimità il Bilancio consuntivo per l’esercizio 2017: il documento, sul quale l’Assemblea dei Soci nell’adunanza del 26 aprile ha espresso parere favorevole, illustra le attività nell’anno appena trascorso, straordinariamente impegnativo vista la nomina di Pistoia a Capitale Italiana della Cultura, alla quale l’Ente ha dedicato molte risorse ed energie.

Per la prima volta nella storia della Fondazione il Bilancio di Missione è presentato come parte integrante della Relazione sulla gestione: l’obiettivo, infatti, è che il documento possa essere uno strumento di comunicazione chiaro, intellegibile e trasparente, capace di parlare al territorio e agli stakeholder della Fondazione stessa e far capire come opera, sia sul piano erogativo che su quello della gestione degli investimenti.

La visione della Fondazione, infatti, “deve essere conosciuta e condivisa anche e soprattutto dai cittadini” – scrive nella nota introduttiva Luca Iozzelli, Presidente della Fondazione Caript – “una visione strategica che abbia la capacità di scommettere su un futuro possibile e praticabile, ma allo stesso tempo ambizioso per il territorio di riferimento della Fondazione”.

Inoltre, prosegue Iozzelli “nel 2017 abbiamo avuto la possibilità di impegnarci collettivamente, assieme a enti pubblici, enti privati e privati cittadini, nelle attività conseguenti alla nomina di Pistoia a Capitale della cultura del nostro Paese”, con uno stanziamento complessivo che si è attestato a circa 1,3 milioni di euro.

Oltre 13 milioni di euro, invece, sono stati destinati alla realizzazione di progetti propri e proposti da Terzi, anche attraverso l’erogazione di bandi specifici (12 in totale).

Nello specifico, questa la suddivisione delle risorse in base alle aree di intervento:

AREA SVILUPPO € 4.187.371 (31,78% del totale);
AREA CULTURA € 3.807.866 (28,90% del totale);
AREA SOCIALE € 4.232.765 (32,13% del totale);
AREA EDUCAZIONE €    946.863 (7,19% del totale).

 

 

Festival Dialoghi sull’Uomo

Per quanto riguarda la conservazione del patrimonio, nei venticinque anni di vita dell’Ente il suo valore è più che triplicato, passando dai 125,5 milioni di euro del 1992 ai 399,01 milioni a fine 2017, registrando un incremento complessivo del 217,94%.

La gestione del patrimonio ha generato proventi netti per € 16,725 milioni e proventi complessivi per € 21,15 milioni.

Dalla cessione totale della partecipazione nella Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia è stata altresì realizzata una plusvalenza netta di € 47,53 milioni, imputata in parte a patrimonio netto e in parte a conto economico.

Gli oneri di gestione si mantengono a livelli molto contenuti e la loro incidenza percentuale sul patrimonio si colloca fra le più basse rispetto all’insieme delle fondazioni bancarie.

L’avanzo di gestione è pari a € 16,53 milioni, superiore a quanto stimato nel Documento Previsionale Programmatico annuale.

Di seguito, in sintesi, alcune tra le voci più significative del rendiconto 2017:

  • Patrimonio netto: € 399.007.593,80
  • Proventi effettivi netti: € 16.725.969,85
  • Svalutazioni di attività finanziarie: € 3.335.547
  • Avanzo netto dell’esercizio: € 16.531.240,01
  • Avanzo disponibile per interventi istituzionali da utilizzare nel 2018: € 12.784.158,94
  • Carico fiscale complessivo: € 2.643.667,73
  • Finanziamenti deliberati nell’esercizio per n.390 progetti: € 12.734.033,56
  • Risorse disponibili per gli interventi istituzionali: € 54.609.167,09
  • Importo dei progetti in corso di realizzazione: € 25.418.122,01

Il Bilancio 2017 della Fondazione Caript è consultabile online sul sito www.fondazionecrpt.it

[vannucci — fondazione caript]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento