fondazione tronci. CONCERTO TRIBUTO A PINO DANIELE

Giovedì 3 maggio, a tre anni dalla scomparsa del noto artista partenopeo si esibiranno Gennaro Scarpato, Meme Lucarelli e Andrea Gorza
Pino Daniele

PISTOIA. Una serata da non perdere per tutti i fan ed i curiosi del mitico Pino Daniele. Sono trascorsi tre anni dalla scomparsa dell’indimenticabile Pino Daniele così alla Fondazione Luigi Tronci giovedì 3 maggio alle 21.30 ci sarà un concerto in sua memoria.

Ad esibirsi un trio d’eccezione composto da Gennaro Scarpato, storico percussionista del grande Edoardo Bennato, Meme Lucarelli chitarra e voce, Andrea Gorza, basso elettrico.

Non è certo facile onorare un artista poliedrico e fondamentale per la musica non solo italiana come l’immenso Pino Daniele, tuttavia, la formazione che si esibirà in corso Gramsci 37 a Pistoia, riuscirà sicuramente nell’intento.

La serata del 3 maggio, fortemente voluta dall’associazione Culturidea, segna la ripartenza dell’attività musicale e culturale presso la Fondazione Luigi Tronci dopo lo stop forzato causa la malattia del suo presidente.

Gennaro Scarpato

Questa attività per tutto il mese di maggio si alternerà sia presso la sede della Fondazione che l’area della ex chiesa di san Giovanni Battista ove dal 16 maggio sarà aperta la mostra fotografica e pittorica Believing in the Soul Power” dedicata al Porretta Soul Festival.

Tornando al mitico Pino Daniele dobbiamo ricordare che egli esordì in un complesso chiamato New Jet, fondato con il suo compagno di classe Gino Giglio, in cui rimase per breve tempo, ma le prime significative esperienze di composizione ed esecuzione in gruppo si concretizzarono con la fondazione del complesso musicale Batracomiomachia, insieme a Paolo Raffone, Rosario Jermano, Rino Zurzolo, Enzo Avitabile ed Enzo Ciervo.

A quest’ultimo apparteneva anche lo spazio in Vico Fontanelle alla Sanità dove il gruppo effettuava le prove, e dove in quegli anni passarono molti dei futuri protagonisti di un’intera stagione della musica napoletana, tra cui Corrado Rustici, Edoardo Bennato ed il gruppo degli Osanna.

Nel 1975 iniziò la propria attività di session man, suonando in album di Mario Musella, Gianni Nazzato, Jenny Sorrenti e accompagnò in tour Bobby Solo.

L’anno successivo Pino Daniele entrò a far parte del gruppo Napoli Centrale entrando in contatto con musicisti come James Senese, Tullio De Piscopo, Tony Esposito, questo periodo fu anche l’inizio della sua attività da solista con la registrazione dei primi singoli e quindi LP.

Meme Lucarelli, Andrea Gorza e Gennaro Scarpato avranno il compito di far rivivere nei numerosissimi fan del grande cantautore partenopeo i ritmi, le sensazioni, la musicalità che Pino Daniele riusciva a donare durante le proprie esibizioni dal vivo e nelle registrazioni. Una serata da ascoltare tutta d’un fiato immergendosi completamente nel sound del golfo di Napoli quella che si prospetta alla Fondazione Luigi Tronci.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento