fondazione tronci. SERATA DI MUSICA E PITTURA

Matteo Cammisa

PISTOIA. Non sarà soltanto una serata di musica quella di stasera giovedì 16 novembre ore 21.30 alla Fondazione Luigi Tronci, corso Gramsci 37 Pistoia. L’associazione Culturidea ha voluto anche che alla musica si sommasse l’arte astratta con pittura dal vivo di Emanuela Scotti.

Così mentre Gigi Biolcati, storico percussionista di “Riccardo Tesi e Banditaliana”, Matteo Cammisa e Gennaro Scarpato faranno risuonare strani strumenti autocostruiti che si dimenano sul pavimento, ragnatele di cavi audio, tubi di plastica adattati a flauti, bizzarre conchiglie, testuggini, pietre, piatti e gong UFIP, rulli di tamburi, giochi armonici e disarmonici, ad accompagnare il tutto vi sarà anche la pittura dal vivo di Emanuela Scotti.

Emanuela Scotti e Gigi Biolcati

L’idea di accompagnare musica con pittura nasce da una recente conferenza di Attila Piperissa avuta proprio in Fondazione.

Gigi Biolcati, nato nel 1965, inizia l’attività musicale a dodici anni suonando nelle balere e nelle discoteche. L’incontro con il Maestro Enrico Lucchini, con il quale si forma a partire dal 1994, lo influenza notevolmente sia nello studio del jazz, sia nella ricerca della propria identità musicale. Collabora poi per alcuni anni con Cristiano De Andrè e con Aida Cooper, suonando blues, funky e soul.

Nel 1995 fa parte, per un breve periodo, dell’orchestra sinfonica di Torino e Ivrea. Successivamente si unisce al gruppo di percussionisti Afro che accompagna il danzatore beninese Koffi Koko. Dopo questa collaborazione cresce in lui sempre di più il desiderio di assimilare e trasformare gli stimoli offerti dai differenti linguaggi musicali. Si reca più volte in Africa alla ricerca delle radici del ritmo, viaggi che gli permettono di confrontare i ritmi africani con quelli europei, asiatici e delle tradizioni americane.

Matteo Cammisa classe 1985, laureato presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “L.Boccherini” si perfeziona negli Stati Uniti alla Truman State University (Kirksville, Missouri). È stato allievo di Fausto Bombardieri (timpanista del Maggio Fiorentino) e ha studiato con Vittorio Ferrari, David Mazzei, Michael Bump, Tullio De Piscopo e seguito seminari di Cristiano Pirola, John Parks, Nick Petrella e Leonardo di Angilla (Jovanotti). Attualmente titolare del corso di percussioni e batteria presso Accademia Musicale della Versilia (Yamaha School) e insegnante di percussioni presso Jam Academy di Lucca, è stato insegnante presso il conservatorio di Lucca per il corso di Propedeutica Strumentale per Percussioni.

Gennaro Scarpato ha bisogno di poche presentazioni nella nostra provincia. Musicista di straordinario talento è stato a lungo il percussionista di fiducia di Edoardo Bennato, ma non si è limitato a questo impegnandosi in prestigiose collaborazioni con artisti italiani ed esteri in tutto il mondo.

Stasera per la prima volta questi tre percussionisti saranno insieme in uno spettacolo unico ed irripetibile per rendere omaggio alla Fondazione Luigi Tronci e Associaizone Culturidea.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento