fondazione tronci. UN SALTO NEL FANTASTICO BEAT DE “LE MOLECOLE DELL’AMORE”

Appuntamento giovedì 9 novembre alle 21,30 in corso Gramsci 37
Le molecole dell’Amore

PISTOIA. Non ci saranno Oronzo Guardione ed Ivano Saltastrano, ma giovedì 9 novembre alla Fondazione Luigi Tronci, corso Gramsci 37, a partire dalle ore 21.30 ci sarà uno spettacolo straordinario di beat. Protagonisti del festival organizzato con l’associazione Culturidea saranno Le Molecole dell’amore una band che ha fatto del far rinascere e valorizzare il fantastico clima dei meravigliosi anni ‘60 una autentica missione.

Il ritmo incalzante delle percussioni di Gennaro Scarpato, il basso ruggente di Mario Tintori, il suadente organo di Giuliano Innocenti con la voce cantante e narrante di Luca Natali, sommate al trascinante arpeggio di chitarra di Arturo Occhiuto, compongono quella straordinaria miscela chimica che evoca il beat spensierato e fiducioso che animò tutta la decade del nostro vero boom economico.

Era questa la generazione con il fermento e la voglia di cambiare, di liberarsi dai tabù, di vivere in un mondo giusto e fraterno. I giovani di allora sentivano il beat scorrere nelle vene e nelle arterie con il sangue che va verso il cuore. Ovunque si respirava un clima in cui tutto era voglia di aggregazione, dialogo, ascolto.

Era un tempo in cui non si percepiva la fatica, ma era invece protagonista la gioia di ritrovarsi, di cantare al suono di chitarre scordate, di urlare la vita, l’amore e l’estasi di esserci.

Era il tempo in cui si era formata la consapevolezza di avere il mondo fra le mani, di essere immortali, di poter fare qualcosa di bello e di giusto non solo per noi stessi, ma per chi sarebbe venuto dopo.

Le molecole dell’amore

La libertà individuale, la negazione delle regole imposte dal sistema, un diverso modo di intendere l’amore, il rifiuto della guerra, era la filosofia di appartenenza dei giovani di quella generazione e tutto questo diventava musica, ritmo, divertimento ed allegria.

Ora se si desidera rivivere in musica questo momento meraviglioso non resta che partecipare giovedì 9 novembre a partire dalle ore 21.30 al concerto de Le Molecole dell’Amore.

Pistoia, corso Gramsci 37, diventerà per una sera una nuova mecca del beat, come se si fosse inventata una macchina del tempo e si fosse calendarizzata in uno di quei meravigliosi giorni che precedettero la triste stagione del terrorismo e del sangue.

Quello del boom economico e del beat fu un incantesimo che non durò. Un incantesimo infranto dal sangue versato dal terrorismo di ogni matrice, dalla degenerazione di un sogno divorato e usato da una falsa e intricata ideologia, capace di cancellare in un attimo tutto il bene e il giusto che il movimento dei giovani inizialmente aveva portato.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento