forestale. SAPAF: «SCANDALOSE LE DICHIARAZIONI DI RENZI»

Carro funebre alla manifestazione Sapaf
Carro funebre alla manifestazione Sapaf

ROMA. “Il presidente del Consiglio si sente così ‘orgoglioso’ di chiudere il Corpo forestale dello Stato che, secondo tutte le statistiche, contribuisce in maniera determinante alla lotta contro i reati ambientali, il traffico di rifiuti tossici e le agromafie? È semplicemente scandaloso che Renzi abbia fatto quelle dichiarazioni via radio. Ma se pensa di intimorirci, si sbaglia di grosso”.

Lo afferma Marco Moroni, segretario generale del Sapaf, il maggior sindacato del Corpo forestale.

Logo Sapaf
Logo Sapaf

“Oggi a Vallombrosa – dice Moroni – durante la celebrazione del patrono del Corpo, San Giovanni Gualberto, eravamo in piazza a protestare e i carabinieri, su input evidentemente politico, ci hanno impedito di manifestare pacificamente come volevamo perché avevamo con noi un carro funebre e una cassa da morto, simbolo di quello che accadrà alla forestale”.

“Questo attacco ai diritti civili e alle prerogative sindacali da parte di un governo che si dichiara di ‘sinistra’ è inaccettabile – conclude Moroni – e il governo oppone il muro contro muro, la nostra battaglia si alzerà di livello e a questo punto, pur di salvarci, non escludiamo alcun tipo di protesta”.

[agenparl]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “forestale. SAPAF: «SCANDALOSE LE DICHIARAZIONI DI RENZI»

  1. Parliamoci chiaro! Credo che alla maggior parte dei cittadini non interessi molto la difesa delle prerogative sindacali proprie di questo Corpo (leggi, tra l’altro, possibili privilegi). Ma interessa, in modo radicale e indiscutibile che siano salvaguardati prerogative, compiti professionali, spazi di manovra nella lotta alle mafie di qualunque genere, ai distruttori dell’ambiente, ecc. Se, furbescamente e sotto mentite spoglie lo scopo dell’agire del signorino di Rignano è quello di scompaginare subdolamente la lotta a tutto quanto detto prima, allora sia davvero lotta. (Dura, senza paura, dicevano una volta, anche quando non ce ne era motivo; ma ora ci sarebbe).
    Piero Giovannelli

Lascia un commento