forestali. LA SMENTITA (CFS) DELLA SMENTITA (CC): CHI DICE LA VERITÀ?

Dio come tu sei bellino, Matteo! Un so il che ti farei...
«Oddio come tu sei bellino, Matteo! Un so il che ti farei…». «Zitta zitta… Se tu stai serena ti fo fondere forestali e carabinieri!»

ROMA. “Apprendiamo non senza sgomento e rabbia che, nel corso dell’audizione di mercoledì 24 febbraio alla Camera dei deputati, la dirigenza del Corpo Forestale dello Stato, presente ai massimi livelli, abbia candidamente ammesso di aver previsto, nello schema di decreto legislativo che prevederà l’assorbimento dei Forestali da parte dell’Arma, la copertura economica per rimpiazzare addirittura tutte le 7.043 unità che è previsto diventino Carabinieri, se a qualunque titolo non dovessero più transitare”.

È quanto si legge in una nota a firma dei segretari generali Marco Moroni del Sapaf, Danilo Scipio dell’Ugl – Cfs, del Snf Andrea Laganà, della Cgil – Cfs Francesca Fabrizi, del Dirfor Maurizio Cattoi.
“Fermo restando che la stragrande maggioranza del personale non vuole essere militarizzato, il fatto che si sia previsto un meccanismo di reintegro di tutti dipendenti che dovessero essere scartati, basato su nuove assunzioni, non fa altro che avvalorare la notizie uscita la scorsa settimana sul quotidiano on line ilfattoquotidiano.it circa la decisione discriminatoria e preventiva di non far transitare nell’Arma circa 4 mila Forestali”.

“Ci domandiamo, a questo punto, quale valore possa avere la smentita del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, visto che, alla precisa domanda dell’Onorevole Massimiliano Bernini, in Commissione, la dirigenza del Cfs ha risposto di aver già previsto l’avvicendamento di tutti i Forestali che verranno scartati”.

“Se questa è la grande riforma della sicurezza disegnata dall’accoppiata Renzi-Madia ci sarà molto da temere per il futuro della sicurezza ambientale ed agroalimentare del cittadini e del nostro Paese, perché si andrà a perdere oltre il 50% di quelle insostituibili professionalità che evidentemente deputati e senatori hanno tentato invano di preservare”.

[sapaf informazione]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento