fu comunità montana. CARLUCCIO CECCARELLI, NON LUOGO A PROCEDERE

Carluccio Ceccarelli
Carluccio Ceccarelli

PISTOIA. Non luogo a procedere per Carluccio Ceccarelli perché il fatto non sussite.

Ha deciso così il Gup, dottoressa Maria Elena Mele, questa mattina, 6 maggio, nel Tribunale di piazza Duomo.

Carluccio Ceccarelli, ex Sindaco di Cutigliano e Presidente della fu Comunità Montana, era già stato rinviato al Gup con la richiesta di archiviazione da parte del Pm Luigi Boccia.

L’ex sindaco era stato indagato, si legge nella richiesta del Pm, perché “quale Presidente e legale rappresentante della Comunità Montana Appennino Pistoiese ometteva ovvero rifiutava la redazione e il deposito del bilancio consuntivo dell’Ente relativo all’anno 2010” e successivi per la relativa approvazione.

Dunque, questa mattina, il Gup avrebbe dovuto o rinviarlo a giudizio o disporre il non luogo a procedere.

In udienza, a porte chiuse, l’avvocato Katia Dottore Giachino, del Foro di Prato, difensore della Comunità Montana, ha cercato di provare a modificare il capo d’imputazione perché “Il reato non consiste nel non aver redatto il bilancio del 2010, ma nel non averlo comunicato” ha spiegato.

“Adesso, il Comitato potrebbe fare un nuovo esposto con un nuovo capo di imputazione” ha concluso l’avvocato Giachino.

[Alessandra Tuci]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento