funghi. CUTIGLIANO DOVE CRESCE L’OVOLO

Altri esemplari rivenuti nei castagneti intorno al borgo e il “cesto segreto” della cercatrice di 81 anni
La covata di Ovoli

CUTIGLIANO. Ancora Ovoli buoni e ancora a Cutigliano. Dopo l’importante raccolta effettuata, ieri sabato 30 settembre dalla signora Mariella, di cui abbiamo dato conto in: Funghi. A Cutigliano cercatrice trova l’Ovolo buono, il “Cibo degli dei”, sono stati rivenuti altri esemplari del prelibato fungo.

Lo hanno segnalato alcuni lettori dell’articolo che ci hanno inviato le fotografie scattate nelle selve di castagno nei dintorni del borgo.

Mentre, accompagnati da Mariella, siamo andati al “cesto segreto”, dove la cercatrice aveva lasciato una piccola covata di tre Ovoli non ancora dischiusi.

Dopo neanche 10 minuti di cammino, in un bel bosco di castagno, sotto una leggera pioggerella di fine estate, si è presentato un mini capolavoro della natura.

I tre ovoli e un quarto più distante, giacciono, quasi fossero stati deposti da uno strano animale, in un soffice nido di muschio di un bel verde intenso: un peccato coglierli.

Andare nei boschi è anche questo e non solo una gara consumistica a chi raccoglie un fungo in più.

 

 

Marco Ferrari
[marcoferrari@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email