funivia croce arcana. AULA DIDATTICA E PUNTO PANORAMICO AL RIFUGIO MANZANI E CECIONI

L’edificio in totale abbandono dopo lo smantellamento del vecchio impianto a fune verrà completamente ristrutturato. Fotogallery “ieri e oggi”

Rifugio Mazzini e Cecioni sul crinale dell’Appenino tosco-emiliano

CUTIGLIANO. Con il ripristino della funivia Doganaccia – Croce Arcana, tramite realizzazione ex-novo della linea che congiunge le due località, il rifugio Manzani e Cecioni, stazione di arrivo della funivia, verrà completamente ristrutturato.

Il rifugio si trova nelle vicinanze del passo della Croce Arcana a 1714 metri slm sull’Appennino tosco-emiliano, nel Comune di Abetone Cutigliano.

Venne costruito negli anni ‘60 del secolo scorso con la realizzazione del secondo tratto della funivia che da Cutigliano porta sul crinale appenninico.

L’edificio è in una condizione di totale abbandono dovuta allo smantellamento del vecchio impianto a fune avvenuto nel 2011, del quale rimangono solo alcune parti nella zona di arrivo della cabina.

Rifugio Manzani e Cecioni

È composto da: un seminterrato in cui vi è il locale destinato a bivacco, accessibile dall’esterno, con due piccoli bagni, un disimpegno e la rampa di scale che porta al piano terra composto da tre stanze. All’esterno una terrazza e la zona di arrivo della funivia. Al primo piano è disponibile un’ulteriore locale.

Tutti i locali si trovano in cattivo stato di conservazione e vanno risanati completamente in quanto le numerose infiltrazioni di acqua hanno provocato enormi danni alla copertura ed alle strutture murarie, a cui si sono aggiunti nel tempo numerosi atti vandalici che hanno deturpato gli arredi interni.

Rifugio Manzani e Cecioni. Zona di arrivo delle cabine

L’intervento prevede il restauro completo dell’edifico con la demolizione e nuova realizzazione di: solai, pavimenti ed intonaci interni ed esterni, il rifacimento del tetto, l’inserimento di infissi nuovi, la realizzazione di due bagni e dell’impianto elettrico, idrico e termico necessari.

In uno dei locali sarà ricavata un’aula didattica mentre gli altri saranno destinati al funzionamento della funivia. Sulla terrazza sarà inoltre attrezzato un punto panoramico.

Il costo, stimato in circa 250 mila euro, è compreso nella revisione generale della funivia appaltata ad inizio marzo dalla Provincia di Pistoia alla ditta Finotello Srl di Pianezza (To) per un valore complessivo di 1.166.063,90 euro al netto di Iva.

Marco Ferrari
[
marcoferrari@linealibera.info]

Croce Arcana, rifugio Manzani e Cecioni e le antenne
Rifugio Manzani e Cecioni
Rifugio Manzani e Cecioni
Rifugio Manzani e Cecioni da una cartolina d’epoca
Rifugio Manzani e Cecioni anni ’70
Rifugio Manzani e Cecioni

Rimani aggiornato con le notizie della Montagna Pistoiese:

 

#Telegram

#Twitter

#Facebook

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email