FUSIONE SAN MARCELLO-PITEGLIO, PARTE L’ITER

Il consiglio comunale congiunto
Il consiglio comunale congiunto

SAN MARCELLO-PITEGLIO. [a.b.] Con il pensiero rivolto a Pietro Ingrao si è aperto ieri pomeriggio a San Marcello Pistoiese il consiglio comunale congiunto tra San Marcello e Piteglio, prima  importantissima tappa per la fusione dei due Comuni della Montagna Pistoiese.

“La parola – ha detto il Sindaco di Piteglio, Luca Marmo – passa ora alla Regione Toscana per l’approvazione della proposta di legge e successivamente ai cittadini per il dovuto pronunciamento con referendum”.

i consiglieri di San Marcello e Piteglio
I consiglieri di San Marcello e Piteglio

In vista della fase referendaria e soprattutto dell’organizzazione provvisoria del nuovo ente che i due Sindaci dovranno mettere in campo, il consiglio comunale congiunto ha deliberato, oltre al parere positivo degli organi politici, anche l’istituzione delle commissioni istituzionali  chiamate a fornire l’indirizzo per il percorso da intraprendere.

Una delle commissioni consiliari è composta da Luigi Baldassarri, Giulio Baldassarri, Daniele Pinzauti, Claudio Gaggini e Fabio Nesti.

I sindaci Marmo e Cormio
I Sindaci Marmo e Cormio

“Nei prossimi mesi – ha scritto Giulio Baldassarri – sarà importante accogliere tutti i migliori stimoli soprattutto quelli più critici: la fusione non dovrà avere sbavature e nessuno dovrà rimanere indietro. Le periferie dovranno essere protagoniste del dibattito”.

Sono previste per questo la convocazione di assemblee pubbliche “per cominciare il processo di informazione e sensibilizzazione dei cittadini”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento