GARA UNICA PER IL TRASPORTO DEI DISABILI

L’offerta è per un milione 221 mila 760 euro
Mezzo per trasporto disabili (foto di repertorio)
Mezzo per trasporto disabili (foto di repertorio)

PISTOIA. Sarà indetta non dall’Estav-Centro – in quanto “la materia del Sociale non è compitamente transitata in Estav” – ma direttamente dall’Asl la gara diretta ad individuare per i prossimi quattro anni un gestore unico per il servizio di trasporto collettivo di soggetti disabili assistiti dall’azienda Usl 3 di Pistoia e che frequentano in regime di seminterrato le strutture sanitarie di riabilitazione convenzionate con la stessa Asl.

L’importo della gara – a procedura aperta – ammonta a un milione 215 mila 760,00 euro (Iva esclusa). In attesa che venga espletata la procedura di gara il servizio continuerà ad essere erogato e garantito grazie alla prosecuzione contrattuale “alle medesime condizioni tecnico-economiche vigenti”. Sarà il coordinamento provinciale delle Pubbliche Assistenze dell’Area Pistoiese-Area Valdinievole ad interessarsi del servizio in modo da evitare interruzioni e disservizi e tenendo al centro dell’attenzione i bisogni/diritti dei disabili e delle loro famiglie.

Intanto la direzione ha nominato come presidente della commissione di gara e responsabile del procedimento la dottoressa Rosalinda Bonini , direttore dell’Unità operativa Gestione delle Risorse Economiche, Finanziarie e Strumentali e ha dato atto che le spese derivanti dal futuro contratto “trovano copertura ne bilancio aziendale 2014 e faranno carico anche negli ulteriori esercizi di riferimento”.

L’appalto riguarderà principalmente il servizio di trasporto degli utenti della Fondazione Maria Assunta in Cielo Onlus, della fondazione Turati e di Agrabah (associazione Genitori per l’autismo Onlus). L’importo a base d’asta dell’appalto considera i costi stessi del servizio che sono pari a euro 6,20 a trasporto oltre ad una quota a carico del Comune di euro 2,15 a trasporto e quindi per un totale di euro 8,35 giornaliero (andata e ritorno) a persona.

La prestazione prevede che i soggetti disabili assistiti siano presi dall’abitazione (purché dislocata nei Comuni ricompresi nell’area dell’Azienda Usl 3 di Pistoia) e portati presso la struttura sanitaria di riabilitazione frequentata.

La prestazione non richiede la presenza di accompagnatore. Si seguirà lo svolgimento del calendario riabilitativo presso la struttura sanitaria convenzionata che è la struttura di via San Biagio.

Il numero totale degli utenti è di 156 (tra adulti e minori) distribuiti su tutti i giorni della settimana con una media di accesso giornaliera di n. 125-130 utenti e picchi massimi di 140 persone di cui allo stato attuale 20 sono residenti nei comuni della Valdinievole .

Il servizio è previsto dal lunedì al venerdì con ingresso presso la struttura di tutti i soggetti alle ore 9. Il sabato e la domenica sono solo 6 i soggetti che usufruiranno del servizio (entrata ore 9 e uscita alle ore 19).

Fanno ovviamente eccezione i casi di accompagnamento in occasione di partecipazione ad iniziative durante il fine settimana che comunque saranno comunicate all’aggiudicatario con un separato calendario.

I mezzi impiegati per il trasporto dovranno essere idonei e attrezzati e permettere il trasporto collettivo fino ad un massimo di 8 persone.

Vedi anche:

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento