gavinana. 530 ANNI FA NASCEVA FRANCESCO FERRUCCI

Ricorre oggi l’anniversario della nascita del valoroso condottiero fiorentino, nato nel quartiere di Santo Spirito il 14 agosto 1489

GAVINANA. Si sono da poco chiuse le Celebrazioni Ferrucciane andate in scena a Gavinana il 3 e 4 agosto scorso, con la rievocazione della cruenta battaglia del 1530, che determino la caduta della Repubblica di Firenze del 1530 e la morte di Francesco Ferrucci.

Meno nota ma non meno importante la data di oggi: 14 agosto, vigilia di Santa Maria. Ricorre infatti l’anniversario della nascita del valoroso condottiero fiorentino, nato nel quartiere di Santo Spirito 530 anni fa.

Sulla facciate della sua casa natale è oggi posta una lapide commemorativa.

Francesco Ferrucci

FRANCESCO FERRUCCI

Capitano fiorentino al servizio della Repubblica di Firenze (Firenze 14 agosto 1489 – Gavinana 3 agosto 1530).

Nel 1527 prese parte alla spedizione del visconte di Lautrec nel regno di Napoli come ufficiale pagatore.

Nel corso dell’assedio di Firenze venne incaricato in qualità di commissario dal Consiglio dei Dieci di difendere la cittadella di Empoli sulla via di Pisa, strategica per ottenere rifornimenti vitali per la città.

Il 27 aprile 1530 nuovo incarico: riprendere la città di Volterra caduta in mano imperiale

Riconquistata Volterra la seppe difendere dai successivi tentativi di riconquista condotti da Fabrizio Maramaldo.

Divenne l’unica speranza per rompere l’assedio operato dalle truppe di Carlo V.

Gli furono dati pieni poteri e il comando delle truppe della Repubblica di Firenze, con l’unico obbiettivo di rompere l’assedio passando dai monti del pistoiese.

Il Ferrucci venne intercettato e accerchiato dalle truppe imperiali a Gavinana.

Qui, dopo una battaglia all’ultimo sangue, perì ormai esanime per mano di Fabrizio Maramaldo che si vendicava così di Volterra.

Famose le ultime parole pronunciate in punto di morte: “Vile, tu uccidi un uomo morto”.

[Marco Ferrari]
marcoferrari@linealibera.info

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email