gavinana. IL “POETA” HA LA SUA VIA

Dopo venti’anni e quattro amministrazioni la targa dedicata a Giuseppe Geri è stata finalmente posizionata
Via del Poeta a Gavinana
Via del Poeta a Gavinana

GAVINANA. La targa indicante la via dedicata a Giuseppe Geri il Poeta di Gavinana, è stata finalmente posta, anche se alla chetichella, dall’amministrazione di San Marcello guidata da Silvia Cormio.

Si conclude così positivamente la lunga vicenda iniziata, se memoria non ci tradisce, ben 20 anni fa, con l’allora Sindaco Gabriele Strufaldi (1993-1996).

Era il 1996 e l’amministrazione dell’ex-Sindaco Strufaldi, nel riorganizzare la numerazione civica in tutto il Comune, passando dal sistema tradizionale a quello metrico, eliminò i nomi delle vie doppie e ne rinominò altre.

Nella ricerca dei nuovi nomi da assegnare a strade, piazze archi e vie, nacque l’idea di dedicarne una al Poeta delle piccole cose, ma l’intento rimase però sulla carta.

Passano gli anni e si succedono le amministrazioni di: Alessandro Bini (1996-1997), Moreno Segni I (1997-2002), Moreno Seghi II (2002-2007), Carla Strufaldi (2007-2012), ma della targa, della via e dell’impegno preso a suo tempo non si ricorda più nessuno.

La memoria del Poeta viene nel frattempo tenuta viva e riattualizzata da: Roberto Geri, nipote del “Poeta”, dall’Associazione Culturale e Musicale Achilli, da Moreno Burattini, l’autore di Zagor e da Milvio Sainati, culture, studioso ed amico di Giuseppe Geri, che per lunghi anni abitò proprio nella piccola città sulle rive del Serchio.

A seguito di varie iniziative atte a ricordare la figura e le opere del Geri di Gavinana, viene contatta l’amministrazione sammarcellina e l’Assessore alla Cultura Alice Sobrero, che invitata ad una cerimonia pubblica in ricordo del Poeta, svoltasi ad aprile, porta con se e mostra ai presenti il cimelio, ormai storico, della targa in marmo su cui giura solennemente e promettendo che di lì a poco, verrà finalmente posizionata.

Le "memorie" storiche del Poeta: Milvio Sainati e Roberto Geri
Le memorie storiche del Poeta: Milvio Sainati e Roberto Geri

Passano i mesi ma la targa sembra nuovamente sparita, inghiottita nel buco nero da cui sembrava finalmente uscita dopo lunghi anni di oblio.

Il 23 ottobre scorso Roberto Geri ricorda però al Comune l’impegno preso e ci consegna messaggio che potete leggere qui e che, ovviamente per pura coincidenza, ha sortito gli effetti sperati.

Il nodo è sciolto e l’amministrazione Cormio & Sobrero può fregiarsi di essere riuscita nella mission impossible dove i suoi predecessori hanno miseramente fallito.

Altro su Giuseppe Geri:

[Marco Ferrari]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento