gavinana. LE CELEBRAZIONI FERRUCCIANE CON IL CALCIO STORICO FIORENTINO

La manifestazione dedicata al condottiero Francesco Ferrucci si terrà sabato 3 e domenica 4 agosto. In programma cortei storici, balli rinascimentali e giochi per i bambini. Domenica le vecchie glorie del calcio storico scenderanno in campo per una dimostrazione che richiama la partita giocata nel 1530 durante l’assedio di Firenze
Piazza e Monumento Francesco Ferrucci

GAVINANA. A Gavinana tornano le Celebrazioni Ferrucciane: per la prima volta tra gli ospiti i calcianti del Calcio storico fiorentino.

Sabato 3 e domenica 4 agosto torna uno degli appuntamenti estivi più amati sulla Montagna pistoiese: nel paese di Gavinana avranno luogo le tradizionali Celebrazioni Ferrucciane.

L’evento è organizzato dal Comune di San Marcello Piteglio in collaborazione con l’associazione Domenico Achilli, la sezione locale della Pubblica assistenza, la parrocchia di Santa Maria Assunta e il comitato parrocchiale per le feste di Gavinana, l’Ecomuseo della Montagna pistoiese, l’associazione sportiva dilettantistica della Montagna pistoiese, la Pro loco di Calamecca, gruppi storici e negozianti locali con il patrocinio della Provincia di Pistoia, della Città metropolitana di Firenze e della Regione Toscana.

L’edizione 2019 regala una grande sorpresa: per la prima volta in oltre quarant’anni di rievocazioni

Calcio in livrea

storiche, Gavinana ospiterà i calcianti del Calcio storico fiorentino. La più celebre partita di calcio fiorentino in costume che la storia ricordi fu quella che si tenne durante l’assedio che la Repubblica di Firenze subì nel 1530, giocata come sberleffo al nemico alle porte. Nel pomeriggio di domenica 4 agosto i veterani del calcio storico scenderanno in campo a Gavinana per sfidarsi ricordando quell’episodio della storia d’Italia e celebrare il potere che da sempre lo sport ha di unire, fortificare e allontanare la paura, persino nel corso di una guerra.

Le Celebrazioni Ferrucciane legano la Montagna pistoiese a Firenze attraverso i secoli. I borghi di Gavinana e Calamecca sono collegati alla città da un rapporto nato durante le guerre d’Italia del ’500. Fu in questi territori che Francesco Ferrucci, condottiero fiorentino, si batté per salvare la Repubblica di Firenze dalle mire di un’ampia fazione di potenti avversari. Ferrucci la difese fino all’ultimo, trovando la morte proprio a Gavinana il 3 agosto del 1530, diventando un eroe e un emblema dei valori repubblicani che verranno rievocati nei secoli a seguire. Il mito del Ferrucci venne ricordato anche durante il Risorgimento – nell’Inno di Mameli è ritratto come esempio valoroso di chi difende la Repubblica fino al sacrificio – nonché dal fascismo che, nella sua costruzione dell’amor patrio, lo esaltò dedicandogli un museo nel quattrocentesimo anniversario dalla morte. Nel 1957 il Comune di Firenze promosse un grande evento in montagna, con la rievocazione in costume della battaglia di Gavinana in occasione della ricorrenza della morte del Ferrucci. Dalla metà degli anni ’70 il rapporto tra il nostro Comune e quello di Firenze tornò a rafforzarsi, con la presenza del Gonfalone e del Calcio storico fiorentino che in corteo nei suoi costumi cinquecenteschi.

Come ogni anno, parteciperanno numerosi gruppi storici provenienti da tutta la Toscana. Non mancheranno balli rinascimentali, giochi per i più piccoli e cene in piazza sotto le stelle.

Di seguito il calendario delle iniziative in programma.

Sabato 3 agosto

A dare inizio alle celebrazioni, alle 16:45, sarà uno sparo a salve nella zona del castello curato da Historica Lucense.

Alle 17, in piazza Ferrucci, è in programma il picchetto d’onore del 183° reggimento dei paracadutisti Nembo di Pistoia, con deposizione della corona d’alloro e saluti istituzionali.

Alle 17:30, sempre in piazza Ferrucci, sarà possibile assistere al processo storico al granduca di Toscana Cosimo I de’ Medici, realizzato dall’associazione Domenico Achilli.

Per tutto il pomeriggio, in via dei Borghi, si terranno giochi storici per bambini curati dal gruppo Nobiltà e Contado.

Alle 19:30 appuntamento con la cena itinerante organizzata dai commercianti locali. Per partecipare è necessario prenotare al numero 349/8718666.

La prima giornata di festeggiamenti si concluderà alle 21:30 in piazza Ferrucci con lo Spettacolo del fuoco curato dal gruppo Alfieri della Valmarina.

Domenica 4 agosto

A dare il via alla seconda giornata, alle 8, la Gabella del comitato parrocchiale per le feste tra la

strada provinciale lizzanese e l’incrocio di via Porta Apiciana.

Alle 10:30 partirà il corteo storico che attraverserà le vie del paese e piazza Ferrucci.

Dalle 10:30 alle 18:30, nel piazzale della Canonica, sarà possibile assistere alle dimostrazioni di scherma storica e mettersi alla prova con questa disciplina. L’iniziativa è curata dalla Sala d’Arme Achille Marozzo. Nello stesso orario, nei giardini pubblici di via Apiciana, si potrà approfondire l’arte della falconeria grazie all’associazione Falconieri Pronatura e in via dei Borghi il gruppo Nobiltà e Contado offrirà giochi storici per i più piccoli.

Alle 16:30 comincia il pomeriggio storico, con il Corteo della Repubblica fiorentina in onore di Francesco Ferrucci che sfilerà dalla Gabella a piazza Ferrucci, i saluti istituzionali, il balletto delle madonne fiorentine e l’esibizione dei bandierai degli Uffizi, tutto nella piazza centrale del paese.

Alle 18 il Corteo della Repubblica fiorentina raggiungerà il campo sportivo La Ramoscina dove, alle 18:30, comincerà la partita di calcio storico. Dopo lo schieramento in campo, il Saluto alla voce e le “Grida” al magnifico messere, comincerà la partita di calcio storico dei veterani, a cura dell’associazione 50 minuti.

L’ultimo appuntamento, quello del ristoro conviviale, è in programma alle 20:30 in piazza Ferrucci.

Per partecipare è necessario prenotare al numero 349/8718666.

[comune di san marcello piteglio]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email