gavinana. «PORCO GIUDA!» DI GIAMPAOLO MERCIAI

«Un libro che si presenta come un thriller, ma non è solo un giallo, è un romanzo completo, dove l’espediente dell’intrigo internazionale e del mistero sono usati per parlare dei legami indissolubili e spesso controversi instaurati fra le persone e i luoghi a noi più cari»
La copertina
La copertina del romanzo

GAVINANA. L’ultimo romanzo di Giampaolo Merciai, intitolato Porco Giuda!, 360 pagine, edito da La Lettera Scarlatta, sarà presentato dall’autore, oggi martedì 9 agosto, alle 17:30, a Gavinana in piazzetta Aiale, dietro la Chiesa dedicata a Santa Maria Assunta.

All’incontro letterario, organizzato dall’Associazione Culturale Domenico Achilli, parteciperanno Roberta Masi e Moreno Burattini.

La storia, un intrigo internazionale, si snoda attorno alla reliquia cristiana del Sacro Cingolo, la cintura della Madonna, custodita nell’omonima cappella del Duomo di Prato.

Può un thriller ambientato nella piccola provincia toscana avere il respiro e l’intensità delle storie di Glenn Cooper o di Dan Brown?

Gli ingredienti ci sono tutti: il mistero, gli avvenimenti storici, il tradimento, la violenza ma anche l’amore verso l’altro sesso e i sentimenti più puri.

Capitoli brevi, veloci, ma non convulsi, che danno ritmo al racconto, inframezzati da scorci di vita quotidiana di ieri o di oggi della piccola provincia toscana o da quadretti di località a volte vicine oppure lontane e sconosciute, ma anche, da inaspettate e ricorrenti pause per il caffè, calate ad arte per spezzare la tensione e per cambiare inquadratura.

Personaggi e luoghi, descritti a più riprese con la mano di un impressionista: essenziali e al contempo completi.

Gianrico, il personaggio principale del libro, è di Prato, come l’autore, e Gianrico è Giampaolo Merciai. Gianrico, Napoli e Prato; Gianpaolo, San Marcello e Prato.

Il legame verso il luogo natale e i suoi ricordi, per quanto lontani e per quanto si tenti di allontanare e rifiutare, perché dolorosi, sono indelebili e tornano prima o poi a riva come le onde della marea.

“Quando lasci una città, non la lasci per sempre. Il suo odore si spanderà nell’aria che altri respireranno: le suole delle tue scarpe lasceranno le impronte nelle strade, anche se l’asfalto sarà rinnovato: un pezzo del tuo cuore rimarrà impresso sui muri delle case, anche se cambieranno più volte colore. E non la dimenticherai. Quando tornerai, ti basterà guardarti in giro, per ricordare ogni attimo vissuto sotto quel cielo”.

Gianpaolo Merciai
Gianpaolo Merciai

Un libro che sorprende il lettore pagina dopo pagina, caffè dopo caffè, che si presenta come un thriller, ma non è solo un giallo, è un romanzo completo, dove l’espediente dell’intrigo internazionale e del mistero sono usati per parlare dei legami indissolubili e spesso controversi instaurati fra le persone e i luoghi a noi più cari.

Gianrico-Gianpaolo siamo noi, con le nostre storie tutte diverse, ma accomunate dal proprio senso di appartenenza, di sangue, di luogo e di cultura.

Porco Giuda! È un bel libro, un romanzo pieno, maturo, con una bella storia.

GIAMPAOLO MERCIAI

Giampaolo Merciai è nato a Prato, dove ha vissuto e lavorato nel settore tessile: prima come dirigente, poi come imprenditore ed è stato membro del consiglio direttivo dell’Unione Industriale Pratese.

Dopo aver cessato la sua attività lavorativa, si è dedicato esclusivamente a coltivare le sue più grandi passioni: scrivere e organizzare eventi culturali.

Nel dicembre 2002 ha pubblicato in proprio, esclusivamente quale regalo di Natale a parenti e amici, la sua prima raccolta di poesie intitolata “Parole in libertà”, e nel corso del 2003 ha iniziato a partecipare a premi letterari, ottenendo riconoscimenti in varie città italiane ed estere.

Per la biografia completa e le opere si rimanda alla pagina dell’autore.

[Marco Ferrari]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento