gavinana. «UN INCANTEVOLE VACANZA SUGLI APPENNINI» DEL 1878

Il libro, curato da Laura Lepri, è il diario delle vacanze trascorse sulla Montagna Pistoiese da Lucy Baxter, scrittrice d’arte inglese nota con lo pseudonimo di Leader Scott

GAVINANA. Oggi pomeriggio, giovedì 13 Agosto alle ore 17, nella piazzetta Aiale della chiesa di Gavinana, sarà presentato il libro Un’incantevole estate sugli Appennini, traduzione di A noox in the Appennines di Leader Scott.

Il libro, curato da Laura Lepri, è il diario delle vacanze trascorse sulla Montagna Pistoiese nel 1878 da Lucy Baxter (21 gennaio 1837 – 10 novembre 1902), scrittrice d’arte inglese nota con lo pseudonimo di Leader Scott.

Nata a Dorchester nella contea del Dorset, in Inghilterra, antico castrum dell’impero romano, iniziò a scrivere a diciotto anni storie e articoli per riviste.

Lucchio, illustrazione tratta da Leader Scoot, “A noox in the Apennines”, Kegan Paul, Londra 1879

Con i piccoli guadagni messi da parte realizzò il suo grande sogno: visitare l’Italia, dove nel 1867 incontrò Samuel Thomas Baxter (1810–1903). Si sposarono e si stabilirono a Firenze a Villa Bianca vicino a Fiesole.

Per trentacinque anni fu una figura nota nella vita letteraria e artistica della città, e nel 1882 fu eletta membro onorario dell’Accademia delle Belle Arti.

Lo pseudonimo letterario di “Leader Scott” combinava i cognomi da nubile delle sue due nonne: Isabel Leader, madre di sua madre e Grace Scott, madre di suo padre.

Il libro è arricchito da pregevoli illustrazioni, tra le quali spicca quella in apertura che ritrae il paese di Lucchio.

A seguire Sabrina Pesci e Gli Amici del Meo intoneranno dei canti popolari, legati alla montagna.

Marco Ferrari
[
marcoferrari@linealibera.info]

Le pagine del libro originale

 

Lucchio

 

La copertina del libro curato da Laura Lepri

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email