GEMELLAGGIO TOSCO-LUCANO, VISITA A CUTIGLIANO

Tra natura, buon cibo, cultura e tradizione popolare, dal 23 al 25 giugno scorso
Cutigliano, Palazzo Comunale
Cutigliano, Palazzo Comunale

CUTIGLIANO. Visita e convegno a Cutigliano, Comune bandiera arancione del Touring Club, di una delegazione lucana nell’ambito del progetto di gemellaggio tosco-lucano.

Una tre giorni che ha trovato ospitalità nel nostro territorio ed occasione per goderne gli aspetti più significativi fra natura, buon cibo, cultura e tradizione popolare.

Toscana e Basilicata più vicine: Pescia intende importare il “modello Valsinni” per animare i luoghi cari a Collodi, Fosdinovo organizza i primi pullman turistici per Guardia Perticara e San Gimignano apre alla letteratura lucana al femminile

A Cutigliano, una delegazione lucana guidata dal sindaco di Guardia Perticara, Angelo Mastronardi, ha fatto il punto con sindaci e assessori toscani nell’ambito del gemellaggio tra bandiere arancioni del Touring Club.

C’è una Toscana che guarda alla Basilicata con ammirazione, soprattutto dopo averla visitata. Dopo la sottoscrizione di un protocollo di intesa e un tour conoscitivo in alcune tra le più suggestive località lucane tra cui Matera, nello scorso autunno, è infatti giunta l’ora della fase operativa per il gemellaggio tra i comuni “Bandiere Arancioni” del Touring Club: Guardia Perticara e Valsinni per la Basilicata, Fosdinovo, Pescia e San Gimignano per la Toscana. Una delegazione lucana guidata dal sindaco di Guardia Perticara, Angelo Mastronardi, ha incontrato i primi cittadini e gli assessori dei Comuni toscani a Cutigliano (in provincia di Pistoia) per fare il punto sulle prime azioni concrete. Una di queste riguarderà l’importazione del modello di animazione del parco letterario di Valsinni a Pescia, in luoghi turisticamente noti come Villa Garzoni e il Parco dedicato a Pinocchio.

Sul piano degli scambi turistici, da Fosdinovo verranno organizzati viaggi per conoscere il borgo di Guardia Perticara e da lì fare base per il resto della Basilicata, nell’ambito di un tour di diversi giorni. Ipotizzabili anche iniziative comuni tra il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano e quello della Val d’Agri-Lagonegrese, anche in merito al 2016 “Anno dei cammini” e nell’ambito dello slow tourism.

Sul fronte del turismo archeologico, si stanno inoltre ipotizzando degli scambi tra esperti e gruppi archeologici per poter collegare i territori degli antichi Etruschi, Enotri e Greci, utilizzando anche le moderne tecnologie legate alla realtà immersiva e virtuale, mentre sul piano enogastronomico sono due le iniziative parallele da far partire: un “ponte” tra produttori delle due realtà per un confronto e uno scambio di esperienze, in collaborazione con Coldiretti, e una sorta di “festa lucana” da organizzare nei Comuni toscani protagonisti del gemellaggio, coinvolgendo la Federazione Italiana Cuochi.

Cutigliano
Cutigliano

San Gimignano, infine, nell’ambito delle sue iniziative culturali autunnali, “aprirà” le porte alla letteratura al femminile lucana, in particolare quella della poetessa di Valsinni Isabella Morra. Nelle varie azioni si coinvolgeranno altre “Bandiere arancioni” come quella di Cutigliano, nell’ottica dell’inclusività, nonché le Associazioni lucane presenti in Toscana e le bandiere arancioni, marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano.

La due giorni pistoiese, ha visto tra i protagonisti Raffaele Mannelli, della Regione Toscana, Camilla Bianchi (sindaco di Fosdinovo), Oreste Giurlani, sindaco di Pescia con l’assessore Barbara Vittiman, Carolina Taddei (assessore di San Gimignano), Franco Giani (vice sindaco di Cutigliano, che ha ospitato la riunione nella sede comunale), Michela Nieri (presidente di Coldiretti Pistoia), Rocco Messina (console del Touring Club per la Basilicata), Gianluca Chelucci (console del Touring Club per la Toscana), Luigi Scelzi (presidente dell’Associazione Lucano).

Il territorio della Montagna Pistoiese è stato al centro di un’attenzione speciale, con presentazioni naturalistiche curate dal Corpo Forestale dello Stato, visite del borgo storico di Cutigliano e del Museo della Gente dell’Appennino, visite aziendali (in particolare all’agriturismo innovativo Le Roncacce di Giuseppe Corsini, quartier generale della missione), degustazioni di prodotti tipici e ascolto di canti della tradizione popolare toscana interpretati dalla cantautrice Giuditta Scorcelletti.

[comune cutigliano]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento