GERI (VERDI): «I COMMERCIANTI? NEMMENO BUONI A FARE I LORO INTERESSI»

Paolo Guercini
Paolo Guercini

PISTOIA. Ho letto recentemente le dichiarazioni di Paolo Guercini su parcheggi, viabilità e presunti problemi del centro storico e ho constatato, con Flaiano, che la situazione a Pistoia è grave ma non seria.

Ho già detto che i commercianti, da noi, non sono buoni neppure a fare i loro interessi e quest’uscita lo conferma. Già ci sono troppe sigle di presunti rappresentanti: Confcommercio, Confesercenti, Commercio Pistoia, Centro Commerciale Naturale del centro, di viale Adua e chi più ne ha più ne metta. Un’accozzaglia disomogenea di soggetti senza idee che non sanno cosa chiedere e che spesso entrano in conflitto tra loro.

Sono disposto a incontrare Guercini e fargli presente che, con tutto il mio partito,” I Verdi”, denunciavo ( il centro si sta svuotando) negli anni passati scelte politiche prese nell’irresponsabile silenzio dei bottegai del centro, scelte che hanno svuotato il centro storico di funzioni, trasferendole fuori: Agenzia delle Entrate, nuovo ospedale, a breve la prefettura e alcuni uffici comunali, cui si aggiunge la cittadella del commercio della Misericordia e il complesso commerciale di Panorama. Per non parlare del quartiere San Giorgio, sempre che venga finito con 7.500 metri quadri di commerciale, cioè circa 75 negozi.

Basta quindi inseguire chimere come i 40 m del varco di San Vitale o la presunta assenza di parcheggi: se il commercio del centro è in agonia i responsabili sono solo i commercianti, che non si sono mai opposti allo spostamento di funzioni e a quei nuovi progetti di cementificazioni commerciali che hanno, come era logico, distrutto il commercio del centro.

Quante volte va ripetuto?

Guercini, se viaggia all’estero, saprà che la vera modernizzazione per una città è far capire che 200 m a piedi costituisce un modo per valorizzare una città con vocazione turistica e a misura d’uomo (come qui si ambirebbe) e magari per invitare a fermarsi ai negozi.

[geri – verdi pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento