GIANI E NARDINI: “BLITZ MONTEMURLO, GRAVE OFFESA ALLA COMUNITÀ E SFREGIO ALLA TOSCANA”

Giani e Nardini commentano la comparsa delle decorazioni inneggianti al fascismo sull’albero di fronte al municipio

La sede della Regione Toscana

FIRENZE. “Un blitz vigliacco e di pessimo gusto, che conferma quanto sia necessario continuare a tenere alta la guardia contro i rigurgiti nazifascisti”.

Così il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l’assessora alla cultura della memoria Alessandra Nardini commentano quanto accaduto a Montemurlo (Po), dove la notte scorsa sull’albero di Natale collocato in piazza del Municipio sono apparse decorazioni inneggianti al nazismo.

“Ci auguriamo che si faccia luce al più presto e vengano individuati i responsabili”, proseguono Giani e Nardini che aggiungono: “Questa è una grave offesa alla comunità di Montemurlo, uno sfregio alla Toscana tutta e ai valori su cui si fondano la nostra Repubblica, la nostra Costituzione, la nostra democrazia”.

“La Regione Toscana – concludono – ha nel proprio stemma il Pegaso alato che fu del Comitato Toscano di Liberazione Nazionale, perché con orgoglio affondiamo le nostre radici nei valori dell’antifascismo e della Resistenza, e questo bruttissimo episodio, che per giunta accade nell’anniversario dell’eccidio dei fratelli Cervi, non può che indurci a rafforzare il nostro impegno per la salvaguardia e la promozione della cultura della memoria, a partire dalle giovani generazioni”.

[toscana notizie]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email