GINEVRA LOMBARDI: «STOP ALLE DISUGUAGLIANZE DI GENERE»

Il logo

PISTOIA. “Nella nostra società, anche a livello locale, persistono ancora molte disuguaglianze tra donne e uomini, nonostante la parità di genere sia un diritto fondamentale sancito dal trattato dell’Unione Europea e dalla Carta dei Diritti fondamentali – le parole di Ginevra Lombardi – È necessario intervenire per garantire i diritti delle donne in quanto diritti umani, assicurare prospettive in termini di carriera, di occupazione, di condizioni salariali, l’accesso all’istruzione e ai servizi sanitari, la partecipazione all’economia e ai processi decisionali o la rappresentatività politica”.

“Per operare il cambiamento necessario verso una città di genere è necessario conoscere e monitorare la condizione femminile nella nostra società – continua la candidata – A questo scopo sarà istituito un Osservatorio che fornisca indicatori sulla condizione femminile nella nostra città in merito agli indicatori forniti dalla Commissione Europea per i diritti della donna e l’uguaglianza di genere. L’Assessorato alle pari opportunità dovrà attivare tutte le misure necessarie per rispondere alle problematiche che emergeranno dall’Osservatorio sulla condizione femminile”.

“Il comune di Pistoia deve abolire il cosiddetto “maschile neutro” ed adottare negli atti amministrativi il linguaggio di genere in accordo con le leggi europee”. “L’occultamento delle donne viene trasferito nella toponomastica cittadina che vede frequentemente le donne escluse da qualsiasi tipo di intitolazione; per questo saranno attivate iniziative per incrementare la toponomastica femminile negli spazi urbani”.

“La città di Pistoia deve essere dotata di una Casa delle donne dove promuovere la cultura di genere, la lotta alla violenza ed al femminicidio attraverso iniziative basate sulla socializzazione al femminile che coinvolga generazioni e culture diverse e promuova il ruolo della donna nella società. Il comune di Pistoia – conclude – integrerà le politiche di genere in ogni azione amministrativa utilizzando lo strumento delle politiche orizzontali e aprirà tavoli di confronto sulle disuguaglianze di genere con tutti i soggetti istituzionali per promuovere il superamento di ogni discriminazione”.

[pistoia cambia – pistoia in movimento]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento