GIOCARE CON NIENTE

Casa di ZelaQUARRATA. Tappini, pezzi di legno, ritagli di stoffa, canne, coperchi di barattoli e tanti altri materiali di scarto. Nascono da questi oggetti i giocattoli che verranno costruiti domenica 4 ottobre, dalle 15 alle 18, nel laboratorio Giocare con niente proposto dal Museo di Casa di Zela a Caserana, Quarrata. I rifiuti si trasformeranno in bambole, automobili e apparecchi sonori.

L’attività è rivolta ai bambini dai 6 ai 12 anni ed è inserita nel programma della Giornata nazionale delle famiglie al museo. Lo slogan della giornata di questo anno, che si svolge in più di 500 musei italiani, è Nutriamoci di cultura per crescere.

Il laboratorio vuol far condividere l’esperienza ad adulti e bambini in modo che ci sia uno scambio educativo.

“Quello che manca – dicono al museo – non sono in generale le proposte di attività per ragazzi, ma spazi in cui la famiglia possa fare qualcosa per crescere insieme”.

Per i più piccoli si tratta anche di un’occasione per lavorare con le mani. Gli educatori del museo notano, infatti, come i bambini abbiano difficoltà in alcune operazioni manuali.

Sempre nel corso della giornata sarà possibile visitare il museo che ha una sezione, assai ricca, dedicata ai giocattoli, da quelli imitativi dei lavori degli adulti per i figli dei contadini, a quelli autocostruiti fino ai primi giocattoli di plastica, come la mitica Mucca Carolina degli anni 60.

[casa di zela]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento