GIORNATA INTERNAZIONALE DEI MIGRANTI AL “PARCO VERDE”

Il volantino della iniziativa
Il volantino

QUARRATA. Il 4 dicembre del 2000 l’assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò la Convenzione Internazionale per la tutela dei diritti di tutti i lavoratori migranti. Da quell’anno nel mese di dicembre in tutto il mondo viene ricordata quella giornata attraverso iniziative, convegni e conferenze.

Il 18 dicembre 2014, a partire dalle ore 18,45, il Comune di Quarrata assieme alla Cooperativa ‘Gli Altri’ di Pistoia e al Consorzio ‘Metropoli’ di Firenze promuove un incontro su ‘viaggi’ migratori, presso il Circolo Ricreativo degli Olmi (Parco Verde), in Via Galigana 417, a Quarrata.

Durante la serata saranno approfondite, con letture e filmati, le partenze e gli arrivi degli italiani all’inizio del XX secolo, degli albanesi dal 1991 e degli attuali profughi, in gran parte provenienti dalla coste libiche, ma originari da una pluralità di paesi e continenti. Durante la serata sarà possibile assaggiare cibi di varie zone del mondo

Questo il programma:

  • Ore 18.45 – Saluti da parte di Stefano Marini (Presidente Circolo Arci Olmi) e di Stefano Lomi (Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Quarrata).
  • Ore 19.00, presentazione di estratti del documentario Anija La nave degli albanesi a cura di Roland Sejko
  • Ore 20.30 Buffet – Cibi d’altrove – Profughi: tra assaggi alimentari e scambi di esperienze
  • Ore 21.30 Letture a cura di Romina Breschi: Il Sirio e l’Utopia. Quando erano gli italiani ad attraversare il mare
  • Ore 22.00 presentazione del Video Lo stesso mare. I profughi giunti dalla Libia si raccontano a cura di Mauro Clemente

Introduzione e Coordinamento a cura di Roberto Niccolai (Coordinatore Area Intercultura e Sportelli Informativi per Migranti della Cooperativa ‘Gli Altri’ Pistoia).

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento