GIOVANE TENTA IL SUICIDIO. BOLLETTINO CARABINIERI 20 NOVEMBRE

Un ponte sulla Firenze-Mare
Un ponte sulla Firenze-Mare

PONTE BUGGIANESE. Momenti di apprensione per un 25enne di Uzzano che attorno alle 21:30 di ieri, ha inscenato un tentativo di suicidio su un cavalcavia della Firenze-Mare.

La presenza del giovane, che si era seduto con le gambe penzolanti nel vuoto sul cavalcavia dell’A11 in corrispondenza di via Camporcioni, è stata segnalata da alcuni passanti.

Sul posto sono intervenuti i militari della Radiomobile di Montecatini Terme e una squadra dei Vv.Ff., mentre alcune pattuglie della Polizia Stradale bloccavano il traffico sulla corsia in direzione Lucca, interrompendo la circolazione per circa trenta minuti.

I militari hanno cominciato subito a parlare con il ragazzo che dopo una ventina di minuti si è lasciato convincere a desistere dal suo intento e ad affidarsi alle cure dei sanitari del 118.

Trasportato presso l’ospedale di Pescia però, risulta essersi arbitrariamente allontanato poco dopo il ricovero dalla struttura sanitaria per fare rientro nella sua abitazione.

Pitbull
Pitbull

CIREGLIO. Denunciato dai militari della locale stazione un 33enne di Piteglio, residente a Popiglio, per maltrattamenti di animali.

Personale dell’Enpa di Pistoia aveva segnalato qualche giorno fa alla locale stazione che nella frazione di Popiglio vi era una persona che avrebbe arbitrariamente tagliato le orecchie al suo cane di razza Pitbull, compiendo l’operazione da solo con un paio di forbici destinate a uso domestico e senza alcuna cura veterinaria.

Militari e responsabili della vigilanza Enpa si sono recati presso il domicilio segnalato dove hanno effettivamente constato la presenza di un Pitbull di colore marrone, che era evidentemente sofferente e bisognoso di cure urgenti poiché i padiglioni auricolari che erano grossolanamente mozzati, si erano sicuramente infettati.

Il proprietario dell’animale, come giustificazione riferiva di avere proceduto al taglio delle orecchie in seguito ad una lite avvenuta con un altro cane lasciando intendere che la assurda pratica sarebbe stata adottata, per fornire meno “appigli” agli altri cani, in caso di aggressione.

Il Pitbull è stato immediatamente sottratto al proprietario con decreto di sequestro emesso dalla Procura di Pistoia, e affidato alle cure di una veterinaria dell’Asl che visitatolo presso la Stazione Carabinieri di Cireglio, ne ha disposto l’immediato ricovero e affidamento presso il canile di Pistoia.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento