GIULIO REGENI, LE INIZIATIVE IN SUA MEMORIA

Oggi lunedì 25 gennaio sono 5 anni dalla scomparsa al Cairo del ricercatore italiano. Alle 19,41, orario in cui si persero le sue tracce, il Castello dell’Imperatore, così come altri luoghi dei comuni della Provincia, sarà illuminato di giallo

Giulio Regeni

PRATO. Oggi lunedì 25 gennaio saranno 5 anni dalla scomparsa, al Cairo, del ricercatore italiano Giulio Regeni. Purtroppo non è stato possibile organizzare nessun tipo di manifestazione in presenza a causa delle limitazioni imposte dal covid-19 e anche su volere della famiglia Regeni.

Per ricordare Giulio alle 19.41, orario in cui si persero le sue tracce, il Castello dell’Imperatore si illuminerà di giallo. Anche i monumenti degli altri sei comuni della Provincia si illumineranno. A Poggio a Caiano saranno illuminate le Scuderie medicee, a Carmignano la Rocca, a Vaiano e Cantagallo la biblioteca, a Vernio lo Scalone dell’oratorio Bardi e a Montemurlo il palazzo comunale e piazza della libertà.

Inoltre sarà realizzato un video “collage” di tutti e 7 i comuni della Provincia in cui alcuni amministratori leggeranno brani tratti dal Libro Giulio fa cose e che sarà pubblicato a partire dalla pagina di VeritàperGiulio, su tutti i social delle amministrazioni coinvolte, a  Prato sarà sulla pagina facebook del Comune.

Lo striscione a Vaiano

Per il Comune di Prato a leggere saranno il presidente del consiglio comunale Gabriele Alberti e l’assessore alla Memoria Ilaria Santi.

Sempre oggi sarà inoltre scattata una foto in cui saranno presenti il sindaco Matteo Biffoni, il presidente del consiglio comunale Gabriele Alberti e l’assessore alla Memoria Ilaria Santi con un cartello su cui sarà scritto #veritàegiustiziapergiulio che sarà inviata per essere condivisa alla pagina di VeritàperGiulio così come faranno le associazioni coinvolte: Arci Prato, Arci Toscana, Cdse, Libera, Anpi, Cgil Spi, Cgil Prato, Auser, Auser La sartoria Vaiano, Consiglio comunale dei ragazzi di Vaiano e Verità e Giustizia per Giulio Regeni.

“Da anni ormai la rete a sostegno di Giulio Regeni ha sempre più aderenti. Insieme ai comuni molte associazioni si sono unite in questa sacrosanta battaglia per chiedere la verità e la giustizia che Giulio merita”. Queste le parole dell’assessore alla memoria Ilaria Santi.

[comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email