GIULIO SCARPATI PRESENTA IL SUO “TI RICORDI LA CASA ROSSA?”

Domani, lunedì 24 febbraio alle 18, presso Lo Spazio di via dell’Ospizio, l’attore presenterà il suo libro edito da Mondadori. Introdurrà la serata Giuseppe Grattacaso
Alla libreria Lo Spazio di via dell'Ospizio
Alla libreria Lo Spazio di via dell’Ospizio

PISTOIA. Mentre una madre perde inesorabilmente la memoria, il figlio non fa che ricordare, anzi impara a ricordare.

Il racconto della Casa Rossa è questo emozionante e poetico viaggio inversamente proporzionale, perché ora il tempo non fa più da fissativo ma da solvente: il dissolversi delle memorie della madre è il set dei ricordi del figlio.

Nell’itinerario percorso in direzioni contrarie c’è la ricerca di un appuntamento, la rinnovata speranza di incontrarsi in qualche fortunato luogo dell’anima. Come la Casa Rossa, nel Cilento, dove si trovano le radici e le memorie, assieme autentiche e mitiche, di una famiglia.

Risalendo di ricordo in ricordo, Giulio Scarpati “riracconta” alla madre, affetta dal morbo di Alzheimer, la storia della sua famiglia: ripercorre tutte le tappe del consueto viaggio a Licosa, per anni loro meta estiva e luogo a lei particolarmente caro, fa il ritratto nitido della persona vitale che era prima di ammalarsi, percorre ogni possibile strada per farla reagire e restituirle i ricordi delle cose, dei nomi, di una vita intera. E attorno alla Casa Rossa, il cuore della memoria condivisa, ruotano gli aneddoti più malinconici e più divertenti, a partire dal periodo della guerra e dai vecchi rituali cilentani, l’esplorarsi dei corpi, la scoperta del sesso. Passando per le vicende del Giulio angelo biondo, ragazzino sempre obbediente, al quale si contrappone l’alter ego Giulio il pazzo, meno inquadrato e più artista, fino ai suoi primi lavori teatrali, il periodo di attivismo politico negli anni Settanta, l’avventura del cinema e il grande successo popolare di Un medico in famiglia.

Ti ricordi la Casa Rossa? È il memoir caldo e commovente di un attore intelligente che riesce a raccontare una storia in cui tutti ci riconosciamo, perché il ricordo è ciò che pensavamo di avere dimenticato.

Giulio Scarpati, nato a Roma da famiglia napoletana-svizzera-fondana, è attore dal 1968, anno del suo debutto in teatro. Nella sua carriera tanto palcoscenico (Il trionfo dell’amore, Prima del silenzio, Lorenzaccio, Orfani, Ifigenia, L’idiota…) tanto cinema (Il giudice ragazzino, Pasolini, Chiedi la luna, Cuori al verde, Italiani, Mario Maria e Mario…) e tanta televisione (Cuore, L’ultima pallottola, La casa bruciata, Un medico in famiglia, Di Liegro, Resurrezione, Don Zeno…).

Questo è il suo primo libro e, a sentir lui, anche l’unico.

Info: www.lospaziodiviadellospizio.sitiwebs.comhttps://www.facebook.com/events/627455483975586

[comunicato]

SU FACEBOOK:

 https://www.facebook.com/lineefuture

SU TWITTER:

 https://twitter.com/LineeFuture

PER COMMENTARE:

 http://linealibera.info/come-registrarsi-su-linee-future/

OPPURE SCARICA:

 Registrarsi su «Linee Future»

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento