groppoli. INCONTRI E CONCERTI IN OTTOBRE

cherubini-pistoiaa3PISTOIA. Questo il programma e la lettera di ottobre dell’Associazione Amici di Groppoli.

Domenica 9, alle 21 nella Cattedrale di S. Zeno a Pistoia concerto dell’orchestra sinfonica del conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze diretta dal M.° Paolo Ponziano Ciardi. Introduce Paolo Zampini, direttore del Conservatorio “Luigi Cherubini”. Intervento di Antonio Natali e Gianpiero Ballotti per un ricordo del sommo restauratore Alfio Del Serra.

Martedì 11, alle 11 a Milano Studio Di Tanno e Associati assemblea dei presidenti Mus-e per l’adozione dei programmi relativi all’anno scolastico 2016-2017. Presiederà Alessandro Garrone, presidente di Mus-e Italia.

Venerdì, alle 17:30 – All’Uniser – Polo Universitario di Pistoia “Cavie, sperimentazione e diritti animali”. Presentazione di Gilberto Corbellini. Introduzione di Alessandro Pagnini e Gianpiero Ballotti.

Giovedì 20, alle 17:30 – Allo Spazio di via dell’Ospizio la Scuola Popolare di Pistoia presenta: “Se Venezia muore” di Salvatore Settis; “Venezia salva” di Simone Weil; “Città italiane” di Rudolf Borchardt; “Casanova e Venezia” di Alfredo Boatto. Relazioni di Andrea Capecchi e Gianpiero Ballotti.

Nei giorni 22-23 di ottobre – Uniser – Polo Universitario di Pistoia, Convegno Opifer su: “Parola, simbolo e narrazione fra psicoanalisi e neuroscienze”.

Giovedì 27, alle 17:30 – Uniser Polo – Universitario di Pistoia “Cino da Pistoia, dentro e fuori il Dolcestilnovo”. Relazione di Giuseppe Marrani, Università per stranieri di Siena e presentazione del concorso fotografico: “Il dolce Stilnovo e la fotografia”, Gianpiero Ballotti.

Sabato 29, alle 17 – Biblioteca San Giorgio – Sala Bigongiari , Fulvio Senardi:  “L’incancellabile diritto di essere quello che siamo. La saggistica politico-civile di Giani Stuparich” Edizioni dell’Università di Trieste, 2016. Presentano il volume Giovanni Capecchi, dell’Università per stranieri di Perugia e Remo Castellini, dottorando all’Università di Vienna. Coordina Gianpiero Ballotti.

Festival della salute 2016Cari Amici,

dal 6 al 9 ottobre avrà luogo a Montecatini Terme il “Festival della salute” il più importante evento in Italia per incontrarsi e parlare di benessere psico-fisico. Le manifestazioni si terranno: alleTerme Excelsior; alle Terme Tettuccio; alle Terme Tamerici; al Teatro Verdi; al Municipio; al Parco comunale.

Eccovi qui di seguito il programma del concerto che avrà luogo domenica 9 alle 21 nella nostra Cattedrale.

Evento in collaborazione con Fondazione Enzo Hruby di Milano, Accademia Gherardeschi di Pistoia, Associazione Amici di Groppoli, Associazione Filarmonica Pietro Borgognoni. Conad Superstore, viale Adua, Pistoia.

Orchestra sinfonica del Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, diretta dal M° Paolo Ponziano Ciardi.

Intervento introduttivo del Direttore del “Conservatorio Luigi Cherubini” Paolo Zampini.

Esecuzione di W.A. Mozart Sinfonia concertante per Violino, Viola e Orchestra Solisti: Pietro Ortimini, violino, Marco Gallina, viola.

Intervento di Antonio Natali e Gianpiero Ballotti, per un ricordo del sommo restauratore Alfio Del Serra, del quale 2 splendidi lavori di restauro sono presenti in Cattedrale.

Esecuzione di A. Copland concerto per Clarinetto e Orchestra Solista: Luka Boskovic. Paganini Concerto n. 1 per Violino e Orchestra Solista esterna Anastasiya Petryshak.

Nel corso del concerto, la solista d’eccezione Anastasiya Petrishak suonerà anche il prezioso violino “Eberle” di proprietà del conservatorio, straordinario esemplare della tradizione liutaria napoletana, costruito intorno al 1770, recentemente restaurato grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

“Turpe est in patria vivere et patriam non conoscere”(Plinio il Vecchio).

Intanto subito il concetto di “patria”, parola che i ragazzi non conoscono, sostituita com’è da “paese”, il “country” anglosassone.

Andiamo a Milano, martedì 11, alla riunione dei presidenti dei vari Mus-e provinciali per proporre il nostro progetto: “Giocando imparo. I tesori del territorio pistoiese. Destinatari tutti i bambini della scuola primaria Mus-e che frequentano gli istituti del territorio pistoies, con particolari attenzioni alle c.d. “classi miste”.

Attraverso un tradizionale gioco da tavola per bambini (un tabellone con delle caselle numerate) si propone un percorso che da un’area del territorio pistoiese li porterà a scoprire l’intera provincia.

La proposta verrà presentata da Gianpiero Ballotti, presidente di Mus-e Pistoia e da Sandro Danesi, Laboratorio di Economia di Piacenza – Università Cattolica del Sacro Cuore, indicando come libro di testo “Pistoia incantata” per essere esteso a tutte le sedi provinciali e far conoscere la nostra città in tutta Italia.

Mettendoci a disposizione per andare dovunque saremo chiamati con i nostri artisti per illustrare il progetto: “I bambini si prendono le città”.

Gilberto Corbellini insegna storia della medicina e Bioetica alla Sapienza – Università di Roma.

Lo presenta Sandro Pagnini all’Uniser venerdì 14 per parlare diffusamente del suo ultimo libro “Cavie? Sperimentazione e diritti animali”.

Groppoli ha letto il libro: quando parliamo di sperimentazione animale il dibattito pubblico diventa feroce; e noi speriamo nel futuro della ricerca senza animali; pur senza condividere la tesi dell’“Associazione italiana difesa animali e ambiente” la quale ha invitato a boicottare Peppa Pig suggerendo ai genitori di spegnere la tv alla comparsa del cartone animato (Che circolo di mattacchioni!).

La cosa è molto più seria, e vale la pena di affrontarla con intelligenza e serietà.

Il 20 allo “Spazio” la scuola popolare pone all’o.d.g. “Venezia”, una città che sta morendo.

Ma è vero che sta morendo? Lo scrive Settis; mentre per Simone Weil “Venezia (è) salva”, e quello scapestrato di Casanova, personaggio di un immaginario eccezionalmente vissuto, torna per l’ultima volta a Venezia come spia al soldo del Tribunale che lo aveva condannato alla galera dei Piombi.

E ci racconta l’intensa nostalgia per la sua città natale, non più spinto a vagare per il mondo dal giovanile piacere dell’avventura, ma dall’inquietudine dell’avanzata vecchiaia (53 anni!).

locandina-comitato-opifer_pagina_1Nei giorni 22 e 23 il convegno Opifer.

Limitato a 100 posti, sono previsti 13 crediti Ecm per psicologi e medici in disciplina psicoterapia. “Parola, simbolo e narrazione tra psicoanalisi e neuroscienza”, che si svolgerà all’Uniser Polo Universitario di Pistoia.

Giovedì 27, alle 17:30 all’Uniser. “Cino da Pistoia, dentro e fuori il dolce Stilnovo”.

La relazione sarà tenuta da Giuseppe Marrani dell’Università per stranieri di Siena, reduce da un importante convegno tenuto a Venezia, Ca’ Foscari,19-21 settembre scorsi, nel corso del quale ha svolto una relazione su “Dante e Cino fra poesia e politica”.

A margine dell’incontro verrà presentato il progetto: “Il dolce Stilnovo e la fotografia”.

Un concorso fotografico che si compone di due versioni: una dedicata al dolce Stilnovo e una alla città di Pistoia, nell’ambito del progetto di recupero della figura artistica di Cino da Pistoia, con l’obiettivo di valorizzare la creatività e la competenza artistica attraverso l’espressione della fotografia.

Alla biblioteca San Giorgio, sala Bigongiari, sabato 29 alle 17. Giovanni Capecchi ha chiesto la collaborazione di Groppoli per questo incontro su Giani Stuparich, che la nostra Associazione ha accolto molto volentieri.

Senardi, autore del libro, edito dall’Università di Trieste, presiede l’Istituto Giuliano di Storia Cultura e Documentazione di Trieste e Gorizia ed è uno dei più importanti studiosi della cultura triestina (ha pubblicato volumi – oltre che su Stuparich – su Umberto Saba, Silvio Benco, Scipio Slataper) e della letteratura della Grande Guerra (ha curato tra l’altro “Scrittori in trincea. La letteratura e la Grande Guerra”, 2008, e “Profeti inascoltati. Il pacifismo alla prova della Grande Guerra”, 2015).

Il volume che presenteremo si occupa della saggistica politico-civile di Giani Stuparich, legata soprattutto a tre momenti storici (gli anni che precedono la Prima guerra mondiale, il primo dopoguerra e il quindicennio successivo alla Liberazione) e caratterizzata da una costante tensione etica.

Una faticaccia, questo programma di ottobre.

Ma non è, questo che mi viene di cantare, un “Requiem”. Piuttosto un “Magnificat”.

Però abbiamo bisogno di aiuto da parte di chi ne avrà voglia: abbiamo bisogno di braccia per il futuro. Questa è la verità.Non mandateci il curriculum, non ci serve. Venite e trovarci. Vi aspettiamo.

Ah, dimenticavo: è tutto gratis.

Scarica: locandina-comitato-Opifer

Gianpiero Ballotti

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento