GUARDIA MEDICA: IL SERVIZIO SOSPESO PER ALMENO DUE MESI?

La guardia medica chiude?
La guardia medica chiude? [foto di repertorio]
QUARRATA. [a.b.] Da domani, giovedì 27 marzo, per almeno due mesi il punto di guardia medica posto presso la sede della Croce Rossa Italiana in via Bocca di Gora e Tinaia sarà spostato ad Agliana. Pare infatti che la sede attuale non sia a norma e siano necessari alcuni interventi. La voce si è diffusa in rete ieri nel tardo pomeriggio dopo un messaggio da parte di una cittadina appena tornata da un ambulatorio medico quarratino.

“È sicuramente un altro grande successo per la nostra città: da giovedì non ci sarà più la Giardia medica a Quarrata, la più vicina quella di Agliana. E il Comune – scrive Donatella Spinelli – sta a guardare o si dà da fare affinché questa vergogna sia evitata, per venire incontro ai cittadini?”.

Dalla Croce Rossa Italiana al momento il presidente Marco Grassini in assenza di notizie ufficiali da parte dell’Asl 3 di Pistoia ha preferito non rilasciare alcuna dichiarazione in merito. Della situazione sarebbe già a conoscenza lo stesso sindaco Marco Mazzanti. Se la notizia sarà confermata dunque i quarratini già dai prossimi giorni dovranno rivolgersi per ogni bisogno al punto di guardia di Montale e Agliana presso il Centro socio sanitario di Agliana ( 0573.228138 oppure 348.6972322).

La guardia medica, detta anche “medico di continuità assistenziale”, lo ricordiamo, assicura un servizio di assistenza medica gratuita, in ambulatorio e a domicilio, nei casi che si verificano durante la notte o nei giorni festivi o prefestivi, quando il proprio medico curante o il pediatra di libera scelta non sono in servizio. La guardia medica al momento entra in funzione ogni sera dalle ore 20.00 fino alle ore 8.00 del mattino seguente e dalle ore 10.00 di tutti i sabati e prefestivi alle ore 8.00 del primo giorno non festivo.

La Cri e gli ambulatori di Quarrata
La Cri e gli ambulatori di Quarrata

Si ricorda che le prestazioni offerte dal servizio di continuità assistenziale sono le seguenti: visite domiciliari urgenti, festive, prefestive e notturne; prescrizioni di farmaci per terapie urgenti e per coprire un ciclo non superiore a 48/72 ore; certificazioni di malattia, per un massimo di tre giorni, per assenze dal lavoro iniziate in giorno prefestivo o festivo (da rilasciarsi solo in presenza del diretto interessato); informazioni sanitarie (ad es. modalità di assunzione di una terapia); visite ambulatoriali, ma solo nelle postazioni dotate di idoneo ambulatorio e fino alle ore 24.

Il servizio non risponde invece a situazioni quali: i casi di immediato pericolo di vita o di gravi episodi traumatici per i quali occorre attivare il servizio urgenza-emergenza 118; la richiesta di prescrizioni di farmaci alla dimissione ospedaliera (ricovero, day hospital, pronto soccorso) o dopo visita specialistica ambulatoriale; la richiesta di prestazioni non mediche o comunque differibili (monitoraggio della pressione arteriosa, ciclo terapie iniettive…); la richiesta di prescrizioni specialistiche (esami di laboratorio e strumentali, visite e accertamenti specialistici).

Il trasferimento della “Guardia Medica” anche se temporaneo non è certo una bella notizia per Quarrata vista anche la chiusura totale delle farmacie sul territorio in orario notturno. È atteso e necessario un chiarimento o una smentita della notizia.

andreaballi@linealibera.info

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “GUARDIA MEDICA: IL SERVIZIO SOSPESO PER ALMENO DUE MESI?

Lascia un commento