GUERCINI: «UN SACCO DI SLOGAN E NESSUN CONTENUTO»

Il volantino del Magnificat di Mangoni
Il volantino del Magnificat di Mangoni

AGLIANA. “Sono stati sette mesi di grandi traguardi! Ma questo è solo l’inizio. Ci aspetta un 2015 pieno di sfide: con il dialogo, la collaborazione di tutte le forze politiche e l’entusiasmo che finora ci ha accompagnato riusciremo a fare sempre di più!”. È quanto ha scritto l’ultimo dell’anno il sindaco di Agliana Giacomo Mangoni sulla sua pagina facebook accompagnando un volantino dove viene tracciato in breve sintesi un bilancio del lavoro svolto nel corso del 2014.

A proposito di quanto riportato su di esso Alberto Guercini di Agliana in Comune scrive:

“In questi giorni ho trovato per caso questo volantino con un sacco di slogan e nessun contenuto. Ecco cosa doveva scrivere: Iniziamo dai 450 cittadini che il Sindaco afferma di aver incontrato in questi sei mesi. Bene leggendola così ci verrebbe da dire che qualcosa abbia fatto, peccato che l’unica vera promessa da realizzare nei primi 100 giorni (poca roba) fatta in campagna elettorale era quello di istituire il ricevimento domenicale; in neanche 4 mesi abbiamo già avuto la prima promessa infranta, riducendo il ricevimento solo alla prima domenica del mese.

È vero che sotto la sua amministrazione l’asilo nido ha trovato un’unica casa temporanea aspettando la fine dei lavori dell’asilo in via Curiel. Peccato che si sia scordato di verificare se l’edificio costruito negli anni 70 rispetti o meno la normativa anti-sismica. Quando si dice la sicurezza dei bambini prima di tutto!

Siamo sempre stati favorevoli all’unificazione dei servizi per unire efficienza e risparmio (la nostra proposta era di partire con la Polizia Municipale per garantire ai cittadini dei tre Comuni della Piana il servizio notturno), ma la carta d’intenti fatta con il Comune di Montale è solo un foglio firmato. Non solo il Comune di Quarrata non l’ha sottoscritta (già con questo avremmo detto tutto) con il risultato di avere un’unificazione parziale, ma si sono scordati di coinvolgere minimamente le opposizioni e la cittadinanza su questo processo di unificazione.

Per quanto riguarda i lavori sugli argini sappiamo tutti che non dipendono da questa amministrazione e soprattutto sono sotto dimensionati per le criticità del nostro territorio, nonché enormemente in ritardo. Certo non abbiamo mai sentito il Sindaco alzare la voce per cercare di risolvere questa problematica. Forse ha paura di disturbare qualcuno ai piani alti?

Alberto Guercini
Alberto Guercini

L’attuale amministrazione ha bocciato le seguenti nostre proposte a costo zero per facilitare la partecipazione dei cittadini, per avere maggiore trasparenza nelle concessioni comunali e nella battaglia nell’estensione dei diritti civili:

  • 1) Bocciata la proposta di far partecipare le associazioni del territorio o gruppi di cittadini nelle Commissioni Consiliari.
  • 2) Bocciata l’adesione al progetto a costo zero Decoro Urbano, che permette ai cittadini di segnalare tramite il proprio smartphone in tempo reale i disservizi al Comune di Agliana.
  • 3) Bocciata la proposta di riconoscere i matrimoni celebrati all’estero perché il Ministro degli Interni (Angelino Alfano del nuovo centro destra) ha diffidato i Sindaci a farlo. Nonostante questa diffida non abbia nessun valore giuridico il nostro Sindaco, a differenza di tantissimi altri, ha deciso di obbedire. Ricordiamo al Sindaco che erano i Podestà ad obbedire agli ordini dei prefetti.
  • 4) Bocciata la proposta di solidarietà al popolo palestinese, soprattutto ai cittadini di Beit Sahour con cui siamo gemellati, perché parlare di un solo conflitto è riduttivo. Peccato che abbiamo approvato (giustamente) una mozione di solidarietà al popolo del Saharawi. Ci viene il dubbio che forse quello palestinese sia un conflitto scomodo? Esistono conflitti di serie A e serie B per il nostro Sindaco?
  • 5) Richiesta di maggiore trasparenza nelle concessioni comunali. Risposte sempre evasive e non chiare riguardo alla situazione del Lago Primo Maggio e Agisport [1].
  • 6) Ritardi nel prendere una posizione ed intervenire riguardo ai distacchi idrici effettuati ai cittadini aglianesi.
  • 7) Bocciata la nostra mozione sulla nuova contrattazione delle convenzioni firmate tra Cis e Ato Toscana Centro che ipotecano il nostro impianto di Montale. Ma siamo sicuri che vuole veramente chiudere l’impianto? Sembra più la classica operazione di facciata
  • 8) Assenza pesante nel dibattito generato dalla conferenza stampa del Movimento 5 Stelle Agliana in cui si riportava una ricerca effettuata a livello nazionale ove si sostiene che si muore di più nel nostro territorio. Un Sindaco che ci tiene all’ambiente e ai cittadini ha l’obbligo di prendere una posizione pubblica ed informare sulla situazione dell’indagine epidemiologica attraverso una assemblea aperta a tutti i cittadini.
  • 9) Posizione poco chiara riguardo alle tubature di amianto presenti nel nostro acquedotto.

Se questo è l’inizio non voglio assolutamente vedere la fine!

____________

[1] – Di Agisport ne ha parlato anche – e non poco – questo quotidiano. Trovando sempre resistenze di ogni tipo da parte della pubblica amministrazione.

Vedi per esempio:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento