GUIDE TURISTICHE DELLA TOSCANA, GIANI CI ASCOLTI!

Il vicepresidente di AGT Sabrina Materazzi sollecita un intervento tempestivo sui bandi in aiuto della categoria. Ieri in tilt il sito per il click day per le imprese turistiche

Il sito della associazione Guide Turistiche della Toscana

PISTOIA. [a.b.] L’Associazione Guide Turistiche della Toscana (A.G.T) che accoglie come soci tutte le Guide Turistiche della Regione Toscana abilitate occupandosi delle problematiche di tutta la categoria ha scritto al neo eletto presidente della Regione Toscana Eugenio Giani una lettera perché si ponga rimedio tra le altre cose al bando estremamente complesso, calibrato su aiuti alle imprese e accessibile anche alle guide, tutte impostate sul click day per la distribuzione delle risorse previste dal bando.

Proprio ieri, giorno di apertura del bando, all’insufficienza legislativa si è aggiunta quella tecnica con il blocco del portale di Sviluppo Toscana per i troppi accessi in contemporanea, a causa della affluenza straordinaria dovuta al Bando “Filiera Turismo“. La situazione delle guide turistiche è drammatica soprattutto per coloro che lavorano su flussi turistici internazionali nelle città d’arte come Firenze, Pisa, Siena, Pistoia.

Gran parte delle guide sono rimaste senza lavoro dall’autunno scorso ed ora chiedono a gran voce di essere ricevute in Regione Toscana ad un tavolo per rimediare ad un bando tarato sulle imprese ritenuto dalla categoria profondamente ingiusto e penalizzante per tutti.

Scrive il vicepresidente dell’AGT Sabrina Materazzi puntualizzando alcune questioni:

Egregio Presidente

Nel congratularmi per la sua elezione, le scrivo in merito ai fatti incresciosi che si susseguono da mesi da parte degli uffici addetti ai vari bandi regionali.

Eugenio Giani

Mi riferisco in particolare ai seguenti:

  • Bando di fondi per le imprese e i professionisti atti  al finanziamento di corsi di aggiornamento e digitalizzazione delle imprese che si aprì il 18.05 u.s. al quale bando furono presentate oltre 4.000 domande e poi annullato con atto dirigenziale: non si sa bene perché, ma per il quale avevamo apposto una marca da 16 euro cadauno. Bando poi riaperto con requisiti leggermente modificati e altra marca da bollo di euro 16
  • Bando di aiuti del 20.07 u.s. per le guide e gli accompagnatori turistici richiesta anche su quella domanda una marca da euro 16 (non dovuta come da interpellanza agenzia delle entrate) e al quale bando hanno aderito oltre 1.100 professionisti

Aspettiamo di ricevere quanto promesso entro e non oltre il termine del 20 ottobre come scritto nero su bianco nel bando. Non un giorno di più. Non una scusa di più. Perché quando paghiamo tasse e Inps non ci sono proroghe altrimenti scattano interessi e more salatissime. Mi aspetterei dagli enti la stessa precisione richiesta a noi cittadini.

  • Ultimo bando quello di aiuti agli operatori del turismo mal fatto in partenza e già comunicate verbalmente e per scritto le inesattezze in esso presenti. Oggi c’era l’apertura e il sistema è andato in tilt.

Mi auguro vorrà prendere visione di quanto sopra esposto e agire con sollecitudine e impegno come promesso prima di essere votato.

Grazie per il suo tempo e la sua preziosa collaborazione

Cordialmente

Sabrina Materazzi – Vice Presidente AGT Toscana

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email