hitachi rail. SU TUTTI SIA ESEGUITO IL TEST SIEROLOGICO PRIMA DELL’INGRESSO IN AZIENDA

PISTOIA. Sulla riapertura dell’azienda pistoiese Hitachi Rail avvenuta parzialmente oggi interviene Paolo Bruni, operaio Breda Hitachi dal 1982 nonché segretario del Circolo PD Schiano Hitachi di Pistoia;

SCELTA RISCHIOSA

Da qualche ora sono rientrate a lavoro in Azienda alcune decine di persone che diventeranno circa duecento entro la fine del mese. È un rientro graduale ed avviene con il consenso ampio del Sindacato e degli RLS… due elementi importanti e significativi.

Da quello che ci è dato sapere sono state prese ulteriori precauzioni e sono state riorganizzate talune postazioni/lavorazioni al fine di garantire la massima sicurezza ai lavoratori. Bene!

Siamo però anche consapevoli che — pur avendo un codice Ateco che permette la riapertura – non siamo prettamente un’azienda di prima necessità e sappiamo anche che nelle scorse settimane il Comune di Pistoia ha registrato un tasso di contagio tre volte superiore alla media regionale ponendolo in vetta alla poco tranquillizzante classifica dei Comuni più colpiti dal coronavirus della Toscana. 

Il neo segretario del circolo Hitachi Paolo Bruni

Comprendendo la necessità di individuare una strategia capace di far ripartire [in sicurezza!] la produzione e l’economia del Paese, riteniamo che ciò debba avvenire non solo in forma progressiva ma anche utilizzando tutti quegli strumenti utili ad una maggiore conoscenza e tracciabilità del virus stesso.

In questi giorni la Regione Toscana sta lanciando uno screening di massa attraverso l’utilizzo dei Test Sierologici utili a capire se e quanti anticorpi l’individuo ha prodotto.

Con un esame rapido, non invasivo e non doloroso è possibile — attraverso il valore delle IgM e delle IgG — sapere se l’infezione è in corso o se il virus (avendo magari colpito in forma lieve l’individuo) ha già prodotto gli anticorpi che rendono il soggetto immune.

Invitiamo l’Azienda a valutare (o ri —valutare) questa decisione. La richiesta e l’auspicio è che il test venga eseguito prima dell’ingresso in Azienda a tutti i dipendenti diretti e indiretti e a tutte le lavoratrici e i lavoratori dell’incentrato e a color che comunque varcheranno il cancello di Via Ciliegiole nelle prossime settimane. 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email