I PONTI DELL’ALTA VAL DI LIMA

Il Ponte di Cutigliano

ALTA VAL DI LIMA. “Non meno di sette ponti attualmente cavalcano la Lima, quattro dei quali nella parte superiore compresa nel Granducato”.

Inizia con queste parole la descrizione fatta d Emanuele Repetti (Carrara, 3 ottobre 1776 – Firenze, 12 ottobre 1852), il famoso storico, geografo e naturalista, nel suo altrettanto noto Dizionario geografico fisico storico della Toscana, pubblicato in cinque volumi tra il 1833 e il 1843, contenente la descrizione di tutti i luoghi del Granducato, Ducato di Lucca, Garfagnana e Lunigiana.

I quattro ponti ricordati dal Repetti sono quelli, partendo da nord, di:

  • Cutigliano: collega l’abitato alla Statale 12 dell’Abetone e del Brennero
  • Lizzano: collega la provinciale Sp18 Lizzanese con la Statale 12
  • La Lima: collega la Sr 66 con la Statale 12
  • Popiglio: chiamato comunemente di Castruccio o Campanelle

Le brevi descrizioni si trovano nel secondo dei cinque volumi alle pagine 696-697.

La Lima e il Ponte Ximeniano in una stampa d’epoca

Il primo ponte – continua il Repetti – appellasi di Cutigliano, perché piantato sotto quel paese. È uno dei ponti più antichi della Lima superiore, comecché anch’esso rovinasse due volte, e fosse rifabbricato nell’anno 1624.

Il secondo ponte è detto di Lizzano dalla vicinanza di quel paese. Restò atterrato in conseguenza dell’avvallamento e frana del Castello di Lizzano, nel 1814, riedificato pochi anni dopo li d’appresso.

Il terzo ponte detto alla Lima, ha un solo arco, bellissimo e solidissimo. Esso è ornato di marmi e di due fonti, e conta gli anni della strada Regia modenese diretta dal matematico Ximenes sotto il Granduca Leopoldo I.

Il quarto ponte è quello di Popiglio presso la dogana omonima sul confine del Granducato”.

Non poté descrivere, perché ancora non costruito – fu inaugurato infatti nel 1923 –, quello che diventerà il più celebre e che caratterizzerà, per la sua particolarità, l’intera vallata: il Ponte sospeso delle Ferriere, la lunga passerella pedonale sostenuta da cavi in acciaio un tempo usata dai pendolari che si spostavano tra le due sponde del fiume e oggi attrattiva turistica di prim’ordine.

Il Ponte di Lizzano

Il Ponte di Cutigliano

Memorie del Ponte Ximeniano alla Lima

Ponte Sospeso e Mammiano

Il Ponte Sospeso su La Lima

Ponte di Castruccio in località Lambure

Marco Ferrari
[marcoferrari@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email