I PRIMI PROVVEDIMENTI DEL VESCOVO

Il Vescovo Fausto Tardelli
Il Vescovo Fausto Tardelli

PISTOIA. Con un decreto, datato 16 dicembre 2014, S.E.R. Mons. Fausto Tardelli ha rinnovato “ad annum”, quindi sino alla fine di dicembre del 2015, tutti gli incarichi, le responsabilità e gli organismi della diocesi. Al termine di questo periodo e fatte le opportune valutazioni, provvederà a nuove nomine.

Al momento attuale dunque a Mons. Paolo Palazzi è stata delegata “ad annum” la competenza su tutte le questioni della diocesi, quale primo collaboratore di Mons. Vescovo. Così è stata delegata “ad annum” la competenza per la pastorale diocesana a don Cristiano d’Angelo e quella per la vita consacrata al Can. Luca Carlesi.

Sono stati confermati, sempre “ad annum”, il Vicario Giudiziale, Cancelliere vescovile e incaricato per il diaconato permanente, don Roberto Breschi, l’Economo Diocesano, Dott. Piergiorgio Caselli, il delegato per la aggregazioni laicali, don Diego Pancaldo, tutti i Vicari foranei e tutti i Direttori degli Uffici Pastorale, compreso il Direttore della Caritas, Marcello Suppressa.

Sono altresì confermati “ad annum” il Collegio dei Consultori, il Consiglio Presbiterale e quello per gli affari economici.

Mons. Vescovo ha dato inoltre disposizione che l’insieme della vita pastorale diocesana, in tutti i suoi numerosi aspetti, proceda in questo anno secondo quanto era stato già indicato in passato e nel modo fino ad oggi consueto, senza arrestarsi, anzi, riprendendo il ritmo normale.

In ordine poi a varie questioni della vita diocesana che riguardano sia la nomina di nuovi parroci, sia la risoluzione di situazioni problematiche presenti in alcune parrocchie o nella diocesi, che sono state negli ultimi tempi motivo di disagio, in particolare come nel caso del Centro Giovani, Mons. Vescovo sottolinea che non ha preso e non intende prendere al momento alcuna decisione definitiva.

Ritiene infatti necessario un congruo periodo di tempo per conoscere meglio le situazioni, valutarle con attenzione e quindi compiere le scelte più opportune. A tutti Mons. Vescovo chiede pazienza e senso di responsabilità.

Nei prossimi mesi, Mons. Vescovo ha infine deciso di dedicarsi in particolare all’incontro e all’ascolto di ciascun presbitero e diacono della diocesi, con incontri anche in ogni vicariato.

Nello stesso tempo è impegnato a conoscere tutte le varie realtà della diocesi.

[cantarella – diocesi pt]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “I PRIMI PROVVEDIMENTI DEL VESCOVO

  1. Tutto questo renderà sicuramente meno arduo l’obiettivo di tanti lavoratori e delle loro famiglie di arrivare, con dignità, almeno alla seconda decade di ogni mese.

Lascia un commento