i sommersi & i salvati. PADRE FEDELE PROSSIMAMENTE SU QUESTO SCHERMO

L’incontro in videconferenza di Linea Libera con padre Fedele Bisceglia, vittima del signor Claudio Curreli

 

Nell’intervista, ci ha spiegato che comunque non crede alla giustizia degli uomini, ma a quella suprema di dio e che – nonostante tutto – perdona il sig. Curreli oggi presso il tribunale di Pistoia

 


 

COSENZA-PISTOIA. Presto i nostri lettori avranno modo di leggere l’intervista rilasciataci da padre Fedele Bisceglia, il famoso francescano che abbiamo conosciuto durante la videconferenza tenuta insieme al suo legale, l’Avv. Maria Bugliari.

Il religioso ci ha avvisati: lui, seguirà la regola di Francesco e non lo sentiremo dire le parolacce che servirebbero più correttamente a descrivere la sua vicenda umana e giudiziaria, durata due lustri in una inchiesta che farebbe rigirare nella tomba Franz Kafka.

Una turista, a Praga, cerca di calmare Kafka che vorrebbe rigirarsi nella tomba…

La parola più dura che ha detto per denunciare la persecuzione ricevuta dal sig. Claudio Curreli è stata inqualificabile. Non è andato oltre.

Nell’intervista, ci ha spiegato che comunque non crede alla giustizia degli uomini, ma a quella suprema di dio e che – nonostante tutto – perdona il sig. Curreli oggi presso il tribunale di Pistoia.

Un magistrato che lo schiaffò in galera somministrandogli una decina di giorni di cella, dopodiché lo fece condannare a oltre 9 anni. Leggetèvi il Manzoni, con la Storia della Colonna Infame; serve a capire come si fanno le indagini e si raccolgono le prove anche ai giorni nostri, nel sistema-Palamara & Ungheria.

Padre Fedele prossimamente su questo chermo. Aspettàtelo per lunedì prossimo: sarà… educativo e rieducativo.

Alessandro Romiti
[alessandroromiti@linealinera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email