“IANO IN PIAZZA” HA ACCOLTO 400 PERSONE OGNI SERA

L'Assessore Mario Tuci
Mario Tuci

PISTOIA. Grande successo per l’evento “Iano in piazza 2016”, come ogni anno del resto.

Tra buon cibo, ottima organizzazione e musica sotto le stelle, la festa più attesa dell’anno ha accolto ogni sera circa 400 persone con la passione e il coinvolgimento di ben 50 volontari tra cuochi, camerieri e aiutanti.

La festa, che è terminata ieri sera, 31 luglio, ed iniziata il 24, ha invaso piazza 1° Maggio con lunghe tavolate di cibo casereccio, tutto preparato dagli abitanti del paese. Piatto tipico delle serate si sono riconfermati i famosi “Tortelli di Iano” e i magnifici dolci di Antonella. Altra perla della festa il favoloso cacciucco di Giovanni Tosi che ha registrato il pienone di avventori venerdì sera, 29 luglio.

Non sono mancati i bomboloni caldi che hanno allietato il palato di chi si è scatenato sulle note di dj Gianni, trasformando la parte esterna del circolo in una piccola e graziosa sala da ballo.

“Queste feste di paese sono il fiore all’occhiello del nostro territorio – il commento dell’assessore Mario Tuci, presente ad una delle serate, così come il sindaco Bertinelli – non può esistere solo il comparto Sala e il suo contorno. Bisogna incrementare questi tipi di eventi, soprattutto in zone belle come questa, con cene all’aria aperta e lontano dal caos cittadino. Un plauso alla bravura degli organizzatori e a tutti coloro che hanno messo il cuore in questa iniziativa. Mi piacerebbe come amministrazione poter fare molto di più per queste feste paesane dove spesso, purtroppo, la burocrazia pone troppi vincoli e dove i risultati, invece, sono raggiunti dalla passione di abitanti ed organizzatori”.

Un plauso dunque al circolo Arci di Iano e al Comitato Paesano di Iano e arrivederci alla prossima estate!

[Alessandra Tuci]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento