IL 2 FEBBRAIO LA RIEVOCAZIONE DELLA FIRENZE PISTOIA

Si celebrano i 150 anni dalla prima corsa ciclistica in linea disputata in Italia
Nella foto, lo studente americano Rynner Van Heste che vinse l’edizione del 1870

FIRENZE — PISTOIA. Il prossimo 2 febbraio si celebrano i 150 anni dalla prima corsa ciclistica in linea disputata in Italia, la seconda al mondo.

Era il 1870 e si correva la Firenze-Pistoia, una competizione su strada lunga 33 km.

La gara vedeva una partecipazione a livello internazionale e fu vinta da un giovane americano di 17 anni, Rynier van Nest, che staccò tutti gli avversari impiegando il tempo di due ore e dodici minuti.

In occasione dell’anniversario, il comitato regionale della Federazione ciclistica italiana e la delegazione regionale della Unione nazionale veterani dello sport, attraverso le sezioni di Firenze e Pistoia, hanno organizzato una serie di iniziative per celebrare l’evento e per far tornare la bicicletta al centro della quotidianità.

Il programma è stato presentato, questa mattina, a Palazzo Vecchio. Presenti, tra gli altri, l’assessore allo sport Cosimo Guccione e l’assessore allo sport di Pistoia Gabriele Magni, il presidente del comitato regionale Toscana di ciclismo Giacomo Bacci e Paolo Allegretti in rappresentanza dell’Unione nazionale veterani dello sport.

Stamani la conferenza stampa a Palazzo Vecchio

A Firenze si comincia sabato 1° febbraio al Parco delle Cascine con l’inaugurazione della mostra Velocipedi e materiale cartaceo d’epoca e una breve rievocazione da parte degli organizzatori. Alle 15.30 è invece prevista la partenza del corteo di bici storiche con figuranti in abiti di epoca che si snoderà lungo le vie di Firenze.

Anche a Pistoia è previsto un analogo corteo che partirà alle 16 dalla biblioteca di San Giorgio (al polo universitario). Qui, alle 16.30, sarà invece presentato il libro di Paolo Ciampi La prima corsa del mondo.

Sempre a Firenze il giorno dopo, domenica 2 febbraio, alle 8 è previsto con il raduno dei partecipanti alla gara ciclistica non competitiva alla Sala polivalente dell’ex centro visite del Parco delle Cascine ora denominato Performig Art Research Centre.

Alle 9 gli organizzatori apporranno una targa commemorativa nel giardino pubblico tra via Ponte alla Mosse e via Bausi, luogo dove partì la prima Firenze-Pistoia.

Alle 9.30 il via della gara ciclistica non competitiva: 19 ciclisti con bici d’epoca che indosseranno una maglia appositamente realizzata per la manifestazione e tutti coloro (non più di 200) che desiderano partecipare alla rievocazione (anche loro in abbigliamento e bici d’epoca). Alle 12 è previsto l’arrivo dei ciclisti in piazza del Duomo a Pistoia.

Sempre a Pistoia, alle 15.30 di domenica, si svolgerà, sempre alla biblioteca di San Giorgio, un convegno sul tema 150 di ciclismo su strada in Italia, protagonisti e momenti memorabili.

“Una rievocazione importante – ha sottolineato l’assessore Guccione – Firenze era prima e cosmopolita anche 150 anni fa. La Firenze-Pistoia non è solo la prima gara ciclistica in linea disputata in Italia ma anche la seconda a livello mondiale”.

Per le iscrizioni: http://www.uiset.it/2019/12/18/la-prima-pedalata-celebrativa-dei-150-anni-della-prima-corsa-internazionale-del-mondo-firenze-pistoia/

[fn— comune di firenze]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email