IL “COMITATO 21 MARZO” RIAFFERMA IL DIRITTO ALLA SALUTE

Il 21 febbraio prevista una manifestazione contro la proposta di riorganizzazione sanitaria regionale
Una manifestazione del Coordinamento Toscano
Una manifestazione del Coordinamento Toscano

FIRENZE. Il Comitato 21 Marzo si è espresso più volte sui contenuti negativi del Piano Socio Sanitario Toscano partecipando a iniziative e manifestazioni.

Il “Piano”, voluto da Rossi & Soci, di fatto “privatizza” il servizio sanitario pubblico toscano a discapito degli utenti più deboli, più fragili, più poveri.

Lo possiamo già verificare fra gli abitanti del quartiere, da quando nel 2007 la Asl assieme all’amministrazione comunale “ci hanno defraudato” del presidio sanitario.

Da allora sono sorti nel quartiere stesso decine di ambulatori medici e di analisi privati e/o  fatti in “convenzione con enti privati e associazioni di volontariato” dalla Regione e dal Comune. leggi: https://www.facebook.com/Q3.GAVINANA/posts/798543626882507
La salute è un diritto non una merce e dobbiamo difendercelo!

Sulle “liste di attesa bloccate” che tante difficoltà creano ai cittadini, si informa che il Ctds ha prodotto un opuscolo informativo e di comportamento da tenere quando telefonando al Cup aziendale viene risposto: “Le prenotazioni sono chiuse, richiami”.

Per difendere e riaffermare il diritto alla salute e in preparazione della manifestazione regionale del 21 febbraio a Firenze https://www.facebook.com/Q3.GAVINANA/posts/803564033047133.

Quanto prima pubblicheremo opuscolo ed elenco delle associazioni e comitati (fra cui il Comitato 21 Marzo) cui ci si può rivolgere per averlo in forma cartacea.

Scarica: considerazioni sulla proposta di legge

[comitato21marzo]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento