il commento. API AL SOLDO DI CHI INQUINA

Trecentomila api monitoreranno il sito della discarica del Cassero, nel comune di Serravalle Pistoiese gestita da Herambiente 

Alveare

PISTOIA —SERRAVALLE. Tre Alveari, ciascuno contenente centomila api, tutte in discarica. Copriranno un’area di circa 7 km attorno all’impianto.
Ecco quello che il gruppo Hera lancia in favore del cittadino e dell’ambiente circostante, un manipolo ben nutrito di api per valutare la qualità dell’aria. (leggi)

Scelta originale ma non troppo, insomma le piccole api dovranno svolgere un compito ben arduo, ovvero determinare tramite la loro natura la qualità dell’aria nei pressi della discarica, messe lì da ”Herambiente” sfumatura del gruppo Hera, ovvero il proprietario della discarica.

Per i palati più fini loro avvelenano l’aria e l’ambiente ma pagano qualcuno o qualcosa per cercare di far capire o comprendere ai cittadini che non stanno avvelenando nè aria nè terreno.

Dicesi “’Monitoraggio volontario”; insomma api al soldo di chi inquina, stesse api che dovrebbero confermare la purezza della zona circostante la discarica, purezza determinata da chi paga le api, da chi ha comprato le api, da chi svolgerà le analisi sulle api e da chi possiede la discarica.

Tutto all’insaputa delle api stesse.

Damiano Galeotti

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email