“IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI”

La locandina
La locandina

PISTOIA. Dopo il bel successo di pubblico registrato dagli appuntamenti di Teatri di Confine, la Villa di Scornio di Pistoia torna a proporsi al pubblico come suggestiva sede di spettacolo, con il debutto, in prima nazionale, dall’interno del Pistoia Festival, della puntata iniziale de Il giro del mondo in 80 giorni, ciclo di letture sceniche firmato da Teatro Sotterraneo, la compagnia dal 2013 in residenza artistica presso l’Associazione Teatrale Pistoiese che coproduce il lavoro (5-8 luglio, ore 19; 9 luglio, ore 18.30 – posti limitati, si consiglia la prenotazione 0573 991609).

In scena Sara Bonaventura e Claudio Cirri, la scrittura scenica è di Daniele Villa, i costumi di Susanna Fabbrini, allestimento e luci a cura dell’Associazione Teatrale Pistoiese.

Dopo aver esplorato con War Now! le aberrazioni di guerra psicologica e propaganda nella cornice di un fantomatico Terzo Conflitto Mondiale, Teatro Sotterraneo inizia ora da Pistoia la sua nuova ricerca sul racconto di genere e le forme della narrazione popolare. Punto di partenza di questo percorso di studio, è l’incontro con Jules Verne e il suo più famoso romanzo d’avventura, fra peripezie, rimandi simbolici e continui colpi di scena dal sapore tanto anticipatore quanto “vintage”.

Da luglio a dicembre saranno quattro le puntate (di 20 minuti ciascuna) proposte in quattro diversi luoghi della città, in un ideale “Giro di Pistoia in 80 minuti”. Il mondo attraversato dal romanzo sarà raccontato da Teatro Sotterraneo in collaborazione, ogni volta, con realtà musicali pistoiesi che fanno riferimento a mondi ed esperienze diverse (Scuola di Musica e Danza Mabellini, Fondazione Tronci, Casa in Piazzetta/Associazione Arcobaleno, Rassegna InContemporanea), secondo la linea dell’incrocio dei linguaggi e delle esperienze artistiche che caratterizza l’impegno dell’Associazione Teatrale Pistoiese.

Teatro Sotterraneo [foto Ilaria Scarpa]
Teatro Sotterraneo [foto Ilaria Scarpa]
Viene ora quindi presentata la puntata numero 1 (Da Londra a Bombay), che vede coinvolti due giovani musiciste della “Mabellini” di Pistoia (Emma Longo al flauto e Sofia Morano al violino), la Scuola di Musica e Danza di cui l’Associazione Teatrale Pistoiese ha la gestione complessiva e che rappresenta un importante punto di riferimento per la formazione e la didattica.

“Ci rivolgiamo ora a Monsieur Jules Verne ‒ spiega Teatro Sotterraneo ‒ e al suo celeberrimo e avventurosissimo romanzo, in cui si narra la storia dell’eccentrico gentleman inglese Phileas Fogg che circumnavigò il globo terracqueo in soli 80 giorni in virtù di una scommessa da 20.000 sterline corsa contro il tempo e passeggiata enciclopedica nei sapere dell’epoca, partendo dalla capitale del Regno Britannico e tornandovi, passando per Egitto, India, Cina, Giappone e Stati Uniti, il racconto di Monsieur Verne ci conduce sopra a treni, dentro a piroscafi e in groppa ad elefanti (oltre a molti altri stupefacentissimi mezzi di trasporto) attraverso sollazzevoli peripezie e colpi di scena, in un mirabolante viaggio che, invero, oggi appelleremmo steampunk”.

Questo il programma delle prossime tre puntate: Biblioteca San Giorgio (28 settembre – 2 ottobre, in collaborazione con Fondazione Tronci), Piccolo Teatro Mauro Bolognini (11-15 novembre, in collaborazione con Casa in Piazzetta/Associazione Arcobaleno), Palazzo Fabroni (15-19 dicembre, in collaborazione con Rassegna InContemporanea).

Villa di Scornio – Pistoia, da domenica 5 a mercoledì 8 Luglio, ore 19; giovedì 9 luglio, ore 18,30. Posti limitati. Si consiglia la prenotazione.

[marchiani – teatro manzoni]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento