“IL MO.C.A. IN COLLINA”, GRANDI ARTISTI A BUGGIANO CASTELLO

Gli organizzatori
Gli organizzatori

BUGGIANO CASTELLO. Viene inaugurata domenica 19 aprile alle 17 la collettiva d’arte contemporanea ospitata in Palazzo Pretorio a Buggiano Castello, dal titolo “Il Mo.C.A. in collina”, organizzato dall’Associazione Culturale Buggiano Castello in collaborazione con il Montecatini Contemporary Art e patrocinata dal Comune di Buggiano.

Una mostra insolita per Buggiano Castello, un’occasione unica per poter ammirare grandi artisti del panorama italiano, stelle del graffitismo internazionale e giovani artisti emergenti. Ha come concept la rappresentazione di tutto ciò che ha segnato e segnerà la storia di Buggiano: l’Uomo, la Natura, la Musica e il Futuro.

Le prime tre sezioni, al piano terra di Palazzo Pretorio, raccolgono opere realizzate da artisti storicizzati del panorama italiano e da star internazionali del graffitismo; nel sotterraneo, in quelle che una volta erano le prigioni, troviamo le opere di artisti giovani, ma già affermati, che rappresentano il Futuro.

Antonio Vinciguerra, Giampiero Poggiali Berlinghieri, Paolo Manaresi, Giorgio Ulivi, Lorenzo Viani, Miradario (Massimo Biagi), Cope 2, Pietro Bugiani, Beniamino Ciccotelli, Aleandro Roncarà, Christian Gironda, Luciano Pasquini, Claudia Giraldi, Daniele Gaudiano, Giacomo Carnesecchi, Domenico Monteforte, Rocco Normanno, Taki 183, Fabio De Poli, Enrico Visani sono gli artisti in esposizione, selezionati da Bruno Ialuna, ideatore e curatore della mostra.

Una delle opere in mostra
Una delle opere in mostra

“Quando l’Associazione Culturale Buggiano Castello mi ha contattato con l’idea di questa mostra sono stato felice di collaborare, nell’ottica di un lavoro sinergico sul territorio della Valdinievole” ha dichiarato Bruno Ialuna.

“È nata l’idea di una mostra collettiva, che però avesse un fil rouge: l’ho trovato in un testo dedicato alla storia di Buggiano, una storia fatta di Natura, di Uomini che hanno abitato il territorio nel rispetto dell’ambiente e di Musica, con maestri importanti che hanno gravitato intorno al borgo collinare, come il cantante lirico bulgaro Boris Christoff. E come ogni storia che si rispetti, non ha senso senza il Futuro, rappresentato qui dai giovani artisti e posizionato nei sotterranei, per indicare il suo lento emergere”.

La locandina
La locandina

“È per noi un grande onore ospitare il Mo.C.A. a Buggiano e di questo ringrazio Bruno, come ringrazio i soci dell’Associazione che si sono attivati per l’organizzazione della mostra, in particolare Roberta Brizzi, Luciano Mazzoni, Pablo Bettaccini e Ilena Ieri” ha detto Gionata Giacomelli, presidente dell’Associazione. “Il Mo.C.A. a Buggiano è a casa sua. L’occasione di questa esposizione deve essere un segno tangibile di come si può lavorare insieme per il bene del nostro territorio.”

La mostra avrà luogo a Palazzo Pretorio dal 19 aprile al 21 giugno e sarà aperta tutti i sabati, domeniche e festivi dalle 15 alle 19, con ingresso gratuito. Domenica 19 aprile, in occasione del vernissage, saranno presenti gli artisti in esposizione.

Info: www.buggianocastello.it e info@buggianocastello.it

[ieri – associazione culturale buggiano castello]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento