IL MONTEFERRATO FESTIVAL FA TAPPA A MONTEMURLO. PRIMO APPUNTAMENTO DOMENICA ALL’ALBA

Domenica 17 luglio (con replica domenica 24 luglio) alle ore 6,30 si parte da Figline di Prato con il Teatro escursione fino a Cava Guarino, dove si potrà assistere allo spettacolo Il mantello della Terra di Luca Cortina

Cava Guarino 1

MONTEMURLO. Cava Guarino a Montemurlo è un paesaggio lunare, lo scenario insolito e suggestivo per un’esperienza non solo teatrale ma sensoriale da vivere in un orario insolito, alle prime luci dell’alba.

Il Monteferrato Festival arriva a Montemurlo domenica 17 luglio (in replica domenica 24 luglio) alle ore 6,30 del mattino con il primo dei quattro appuntamenti con il teatro itinerante nei suggestivi contesti naturali di Cava Guarino e Casa Cave.

L’appuntamento con il Teatro Escursione è con lo spettacolo Il mantello della Terra da D’Annunzio, Pavese e Cantico dei Cantici, regia Luca Cortina, interpreti Beatrice Ceccherini, Francesco Grossi, musiche Kupasite. Lo spettacolo sarà replicato domenica 24 luglio.

Il mantello della terra è uno spettacolo in cui il Monteferrato e le sue pietre mettono in scena gli umani e le loro poesie. Solo arte e natura. La partenza è fissata alle ore 6,30 dalla cava Marmo Verde di Figline, dove i volontari del Centro di Scienze Naturali accompagneranno gli spettatori lungo tutto il sentiero, che porterà a Cava Guarino (arrivo verso le ore 8) sul versante del Monte Ferrato che guarda Bagnolo e Montemurlo.

Lo spettacolo si svolgerà in più tappe lungo il percorso e terminerà a Cava Guarino dove, prima di riprendere il sentiero del ritorno, sarà offerta una colazione ristoratrice. Il rientro è previsto per le ore 11. Sono richieste scarpe comode e una borraccia con l’acqua.

«Il teatro del Monteferrato festival offre un’opportunità, insolita e suggestiva, per scoprire il nostro territorio — sottolinea l’assessore alla cultura, Giuseppe Forastiero — La collina delle meraviglie è anche vivere un’esperienza culturale diversa che mescola natura e suggestioni poetiche in scenari lunari»

monteferrato_festival

Luca Cortina, regista teatrale, è di Prato ed ha studiato alla Facoltà di Arti Drammatiche dell’Università statale di Skopje. Dopo la laurea in regia, lavora nei teatri nazionali dell’Europa Centrale e Orientale, fino alla Turchia e la Russia, dove vince un premio alla regia, per Pillowman del PMS di Sarajevo.

Dal 2009 al 2012 ha diretto programmi finanziati dall’EU per il recupero di aree urbane storiche e parchi naturali della Macedonia. È tornato diverse volte in Italia, dove ha fondato La Cultura Nuova.

GLI ALTRI APPPUNTAMENTI DEL MONTEFERRATO FESTIVAL A MONTEMURLO 

Il Monteferrato Festival prosegue a Montemurlo venerdì 22 e sabato 23 luglio con Purificazioni a Casa Cave, un’altra esperienza con il Teatro escursione. La partenza è prevista alle ore 19 dalla Collina di Prato. Protagonisti gli attori Daniele Fedeli e Silvia Pasello

Daniele Fedeli intraprende il percorso teatrale sin dalla prima adolescenza formandosi come attore da autodidatta. Nel 2012 riceve la Menzione speciale Giovane talento al Premio Hystrio alla Vocazione.

Silvia Pasello inizia la propria formazione come attrice nel 1978 all’interno del Teatro nucleo di Ferrara. Nel corso degli anni ha lavorato con registi e artisti di rilevanza nazionale e internazionale come Thierry Salmon, Raul Ruiz, Roberto Bacci, Alfonso Santagata, Carmelo Bene, la Societas Raffaello Sanzio, Snejanka Mihaylova, Virgilio Sieni.

INFORMAZIONI: L’ingresso costa 10 euro. Per maggiori informazioni e iscrizioni telefono 388 8353795 email:monteferratofestiva@gmail.com. Biglietti su Ticketone

[masi —comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email